Bonus auto usate fino al 31 dicembre 2021: arrivano nuove agevolazioni per l’acquisto di veicoli green.

La novità è contenuta nella legge di conversione del decreto Sostegni bis che, accanto all’ecobonus previsto per i veicoli a ridotte emissioni, introduce un bonus fino a 2.000 euro per l’acquisto di auto usate.

Come funziona e chi può ottenere lo sconto?

In primis è necessario specificare che l’agevolazione spetterà solo in caso di rottamazione di un veicolo immatricolato prima del 1° gennaio 2011 o, in alternativa, con più di 10 anni nel periodo di vigenza dell’agevolazione.

Lo sconto previsto per chi compra auto usate andrà da 750 euro ad un massimo di 2.000 euro e l’importo spettante sarà calcolato in base alle emissioni di CO2.

Vediamo nel dettaglio come funziona il bonus auto usate, in vigore fino al 31 dicembre 2021.

Bonus auto usate 2021: come funziona e chi può ottenere lo sconto fino a 2.000 euro

Ammonta ad un totale di 350 milioni di euro lo stanziamento previsto dalla legge di conversione del decreto Sostegni bis per la copertura degli incentivi per l’acquisto di veicoli non inquinanti.

Di questi, 40 milioni vengono destinati al bonus per le auto usate, vera novità introdotta nell’ambito dell’ecobonus per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni.

Potranno accedervi le persone fisiche che entro il 31 dicembre 2021 acquistano in Italia un veicolo di categoria M1 usato e di prima immatricolazione in Italia, per il quale non sia già stato riconosciuto l’ecobonus.

Chi potrà richiederlo?

Non vi sono limiti soggettivi, ma è in relazione al veicolo da acquistare che bisognerà rispettare i seguenti requisiti:

  • classe non inferiore a euro 6;
  • prezzo risultante dalle quotazioni medie non superiore a 25.000 euro.

Bonus auto usate solo con rottamazione: le vie per accedere allo sconto

Il bonus per l’acquisto di auto usate spetta esclusivamente in caso di rottamazione.

Nel dettaglio, accede all’incentivo chi rottama un veicolo di categoria M1 che risulti, alternativamente:

  • immatricolato prima del 1° gennaio 2011;
  • immatricolato da più di 10 anni nel periodo di vigenza dell’agevolazione, di proprietà o intestato all’acquirente o a un suo familiare da almeno 12 mesi.

Come si calcola il bonus per chi acquista auto usate

Il bonus riconosciuto per l’acquisto di auto usate non sarà applicato in misura fissa ma verrà calcolato in base alle emissioni di CO2 del veicolo.

Nel dettaglio, le fasce di importo previste dalla legge di conversione del decreto Sostegni bis sono le seguenti:

CO2 g/kmImporto bonus riconosciuto
0-60 2000 euro
61-90 1000 euro
91-160 750 euro

Rispetto alle previsioni iniziali, l’ammontare dell’agevolazione spettante si è più che dimezzata. Per le auto meno inquinanti, si parlava di un bonus da 4.500 euro, mentre per quelle in ultima fascia di 2.500 euro.

La ridefinizione del bonus riconosciuto è evidentemente determinata dalla scarsità di risorse stanziate che, per espressa previsione normativa, costituiscono limite massimo di spesa.

Come si ottiene il bonus: sconto diretto e compensazione da parte del venditore

Non cambiano, rispetto all’ecobonus per i veicoli più green, le modalità di ottenimento dell’agevolazione.

Il bonus per le auto usate è riconosciuto in caso di adesione del cedente alla misura. Questi riconoscerà l’importo del contributo come sconto sul prezzo del veicolo, da recuperare poi mediante il modello F24.

Come di consueto, sarà il Ministero dello Sviluppo Economico a comunicare l’avvio della fase di prenotazione degli incentivi. Sarà necessario monitorare il sito dedicato all’ecobonus.