Ecobonus auto, nuova finestra per accedere agli incentivi: dal 2 agosto 2021 riparte la possibilità di prenotazione.

A darne notizia è il Ministero dello Sviluppo Economico, sul portale dedicato all’ecobonus per il settore automotive.

Dopo il rifinanziamento di 350 milioni di euro previsto dalla legge di conversione del decreto Sostegni bis, parte in tempi celeri la nuova fase di accesso al bonus per l’acquisto di veicoli green a ridotte emissioni.

Non solo auto elettriche o ibride, ma anche quelle ad alimentazione tradizionale beneficiano dello sconto.

Le nuove risorse stanziate consentiranno di accedere all’ecobonus auto con o senza rottamazione per i veicoli a basse emissioni, per un importo pari ad un massimo di 2.000 euro.

Ecobonus auto, dal 2 agosto 2021 riparte la corsa agli incentivi: come ottenere il bonus

Non cambia la procedura per ottenere il bonus riconosciuto in caso di acquisto di auto a ridotte emissioni.

Anche per accedere alla nuova tornata di risorse è il rivenditore che dal 2 agosto 2021 potrà prenotare il contributo, sulla base delle richieste del cliente. Entro i 180 giorni successivi, una volta completata la vendita, l’operazione dovrà essere confermata.

L’ecobonus auto è anticipato dal rivenditore come sconto sul prezzo di acquisto del veicolo, che recupererà poi l’importo da parte dell’impresa costruttrice che, a sua volta, otterrà il rimborso dallo Stato.

Un processo composto da più fasi, gestite tramite il sito sviluppato dal MISE, e che ad oggi si è rivelato vincente.

L’ecobonus auto è una delle agevolazioni di maggior successo degli ultimi anni, ed è a fronte di ciò che con la legge di conversione del decreto Sostegni bis si è reso necessario il rifinanziamento dell’agevolazione.

I 350 milioni di euro stanziati serviranno per coprire le nuove richieste di accesso al bonus per l’acquisto di auto con emissioni fino a 135 g/km di CO2 e i veicoli commerciali e speciali.

Dal 2 agosto 2021 si partirà con le richieste d’accesso all’ecobonus auto, con o senza rottamazione. Bisognerà attendere il 5 agosto per i veicoli commerciali e speciali.

Ecobonus auto, 350 milioni di euro per il nuovo bonus: tra le novità gli incentivi per l’usato

Le nuove risorse stanziate per l’ecobonus auto sono così suddivise:

  • 200 milioni per acquistare veicoli con emissioni comprese tra 61-135 g/km CO2. Il contributo è di 1.500 euro e spetta esclusivamente in caso di rottamazione;
  • 60 milioni per ottenere l’extrabonus e acquistare veicoli con emissioni comprese tra 0-60 g/km CO2. Il contributo ammonta a 2.000 euro con rottamazione e a 1.000 senza;
  • 50 milioni per l’acquisto di veicoli commerciali e speciali, di cui 15 milioni esclusivamente per i veicoli elettrici, che sarà possibile acquistare con leasing finanziario.

Il decreto Sostegni bis ha poi stanziato 40 milioni di euro per il nuovo bonus auto usate, vera novità della nuova edizione dell’ecobonus. Il contributo riconosciuto arriva fino a 2.000 euro ed è calcolato in base alla fascia di emissione.

Per l’accesso all’incentivo per le auto usate è necessario rottamare una vettura immatricolata prima del gennaio 2011, o che abbia raggiunto i dieci anni nel periodo in cui viene richiesto l’ecobonus.

Bisognerà però attendere ancora prima di poter accedere all’agevolazione per l’usato: la procedura predisposta dal MISE per le richieste dell’ecobonus auto è in fase di implementazione.