Le auto ibride sono un’ottima soluzione ecosostenibile, una proposta che permette di avere una via intermedia tra le auto tradizionali e i nuovissimi modelli elettrici. Questo tipo di vettura nel corso del 2020 nel nostro Paese ha venduto il doppio rispetto all’anno precedente, portando così sulle strade del nostro Paese ben 220mila modelli. Tra i vantaggi dei modelli ibridi ci sono senza dubbio gli incentivi, che permettono di risparmiare molto sull’acquisto di un modello nuovo.

I veicoli a doppia alimentazione, sostenuti da un motore termico e uno elettrico, stanno preparando la strada per la transizione elettrica che si compirà non prima di un paio di decenni, quando le auto a combustione saranno una rarità tra i rivenditori, e inizieranno a scomparire anche dalle strade.

Ad oggi sicuramente conviene acquistare auto ibride, non solo perché sono mezzi che non diverranno obsoleti per diverso tempo (specialmente le ibride plug-in), ma anche perché ad oggi possono godere di agevolazioni fiscali su base regionale, con l’esenzione di alcune annualità del bollo.
Alla luce di questo nuovo interesse per i modelli ibridi andiamo a scoprire quali sono i vantaggi di acquistare una macchina ibrida, analizzando anche gli eventuali svantaggi e soprattutto dando uno sguardo ai migliori modelli in circolazione per il 2021.

Auto ibride: quale scegliere?

Ci sono diversi tipi di auto ibride in commercio: di base, il funzionamento prevede un motore elettrico che lavora insieme al motore tradizionale.

Alcune auto hanno soltanto un sistema di assistenza elettrico e quindi vengono chiamate micro-ibride; altre sono le mild-hybrid con cui il motore elettrico supporta il motore termico a basse velocità e in fase di decelerazione, pur non riuscendo a bastare per lo spostamento dell’auto ad alte velocità o per lunghi tragitti; infine ci sono le ibride integrali, in cui il motore elettrico può sostituirsi a quello termico.

Tra queste ultime, le più diffuse, distinguiamo due tipi:

  • Full Hybrid: le batterie vengono ricaricate recuperando l’energia cinetica dalle frenate. Queste batterie, solitamente, hanno una capacità limitata e non possono essere ricaricate in altri modi.
  • Ibride Plug-in: in questo caso le batterie possono essere ricaricate anche tramite la presa della corrente e hanno una capacità maggiore rispetto alle full Hybrid, motivo per cui consentono la percorrenza in elettrico di tratti più lunghi. Alcuni modelli danno la precedenza al motore elettrico, utilizzando quello termico solo quando la carica è terminata.

Auto ibride: vantaggi e svantaggi di questi modelli

Comprare un modello ibrido di auto porta con sé dei vantaggi, ma ovviamente anche degli svantaggi, per cui prima dell’acquisto è bene avere un quadro chiaro della situazione.

Principale vantaggio, rispetto ad un modello elettrico, è la maggiore efficienza energetica che si può apprezzare soprattutto nei contesti urbani.
Le auto ibride hanno infatti un’accelerazione più veloce e offrono migliori prestazioni per quanto riguarda il consumo di carburante, un vantaggio di non poco conto.

Altro vantaggio che spinge molte persone all’acquisto di questa tipologia di vettura sono gli incentivi e i vantaggi economici che si possono ottenere. Un modello ibrido permette infatti di ottenere l’Ecobonus per le auto che offre uno sconto tra i 4.000 e 6.000 euro per chi acquista un’auto di questo tipo. Questo tipo di veicolo è infatti meno inquinante dei modelli a benzina e lo Stato italiano sta cercando di incentivare l’acquisto, in modo da avere in circolazione vetture che abbiano un impatto inferiore sull’ambiente.

Rimanendo in ambito risparmio si deve anche prendere in esame l’inferiore spesa per quanto riguarda il bollo auto. Tra le esenzioni del bollo auto per il 2021 alcune Regioni italiane hanno infatti inserito anche i modelli ibridi, un risparmio che permette di non pagare il bollo dai 3 ai 5 anni (in base alle decisioni della Regione di appartenenza) o di avere un consistente sconto su questa tassa poco amata.

Infine tra i vantaggi delle auto ibride si deve anche inserire la possibilità di circolazione durante i momenti di stop al traffico e il passaggio per le zone a traffico limitato. Essendo veicoli meno inquinanti infatti questi modelli non sono soggetti a restrizioni di circolazione nei momenti di aumento delle polveri sottili e permettono di essere usate in ogni momento.

Per ricapitolare quindi i principali vantaggi delle auto ibride sono:

  • minori consumi rispetto alle proposte elettriche;
  • possibilità di usufruire degli incentivi dell’Ecobonus;
  • risparmio o esenzione dal pagamento del bollo auto;
  • possibilità di circolazione anche nelle zone a traffico limitata e durante i momenti di stop dei veicoli.

Passiamo ora a considerare anche gli svantaggi di un modello ibrido che nel momento dell’acquisto devono essere ben chiari. Il principale problema di questa tipologia di vetture è la disattivazione dei vantaggi del motore elettrico nel momento in cui si abbia un aumento di velocità costante. Per riuscire a preservare la batteria infatti viene attivato il motore a benzina, per cui l’auto perde i suoi vantaggi nel momento in cui si effettua un viaggio in autostrada o su una superstrada.

Inoltre si deve tener conto del maggiore peso del veicolo, date le batterie supplementari, un elemento che comporta una maggiore richiesta di energia per lo spostamento. Le batterie di questa tipologia di auto necessitano poi di una maggiore manutenzione e il loro ciclo di vita solitamente è di 250mila chilometri. Ciò vuol dire che alla fine di questo periodo dovranno essere sostituire in un’officina specializzata, dal momento che andranno poi smaltite in modo appropriato. Bisogna però anche ricordare che la garanzia di queste componenti ha una durata di 5 anni e che raramente prima di questo momento è necessaria una sostituzione.

Infine nella lista degli svantaggi di un acquisto di questo tipo si deve anche tenere conto del costo iniziale del veicolo, che, anche al netto delle riduzioni di prezzo con gli incentivi, risulta essere piuttosto elevato. A pesare sulla spesa sono infatti le componenti del veicolo che risultano ancora piuttosto costose.
Quindi per ricapitolare gli svantaggi di un modello ibrido sono:

  • passaggio a benzina quando si viaggia a velocità sostenuta;
  • maggiore peso del veicolo;
  • maggiore cura della batteria e costo maggiore della manutenzione;
  • costo iniziale del veicolo più alto.

Auto ibride 2021, i modelli migliori

Per determinare quale auto conviene comprare, è giusto sapere che le ibride nel loro assetto più evoluto, ovvero le plug-in, sono perfette sia per chi si muove in città che per chi viaggia, riducendo i consumi di carburante e sopperendo all’autonomia a volte scarsa utilizzando il motore termico.

Sulle autostrade, l’ibrida - che ha sempre un peso maggiore a causa delle batterie - risente dell’energia che consuma e può scaricare in poco tempo le batterie sulle lunghe percorrenze, motivo che comporta l’attivazione del motore a carburante che consenta la ricarica.

Fiat Panda mild-hybrid

Una delle migliori auto ibride presenti sul mercato in questo 2021 con 70 CV e un motore elettrico da 3,6 kW con una batteria da 11 Ah. Queste caratteristiche permettono al veicolo di contenere i consumi e di supportare il motore termico anche nei momenti di maggiore utilizzo.
Esteticamente il modello mantiene le caratteristiche della proposta a benzina, da cui si differenzia per la presenza dei loghi dell’ibrido e dal rivestimento dei sedili ottenuto da materiale riciclato.

La Fiat Panda mild-hybrid si caratterizza inoltre per il suo prezzo contenuto che per il modello base è di 15.100€,

Toyota Yaris full hybrid

Un modello di utilitaria molto amato che ora offre una versione ibrida molto apprezzata. Un motore 116CV, con un nuovo design che celebra l’arrivo di questa versione ibrida. Permette di avere eccellenti, offrendo anche un ottimo rapporto con i consumi.
Il prezzo risulta però essere superiore a quello di altri modelli e permette di acquistare la versione di base di questa proposta con 21.500€.

Lancia Ypsilon Hybrid

Altro veicolo da città molto amato e acquistato nel corso degli anni arriva ora con la sua proposta ibrida che risulta non solo essere molto comoda, ma anche a buon mercato. Per la versione base infatti il prezzo di listino è di 14.600€ e permette di avere un modello ibrido maneggevole, comodo per gli spostamenti in città e con la potenza di 70 CV, una piccola citycar che permetterà di spostarsi sempre e in maniera comoda.