Bonus 600 e 1.000 euro: domande in scadenza. Ecco per chi

Per i bonus 600 euro e 1.000 euro le domande sono in scadenza e a prevederlo è il decreto Agosto. Si tratta delle indennità COVID-19 del decreto Rilancio ora convertito. Vediamo per chi.

Bonus 600 e 1.000 euro: domande in scadenza. Ecco per chi

Per i bonus 600 e 1.000 euro del decreto Rilancio la domanda è in scadenza e a prevederlo è il testo del nuovo decreto Agosto approvato dal Consiglio dei Ministri e che attende solo di essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

A stabilire che i bonus 600 e 1.000 euro stanziati dal decreto Rilancio sono in scadenza è l’articolo del decreto Agosto dedicato al bonus 1.000 euro una tantum per stagionali e lavoratori dello spettacolo.

I bonus 600 e 1.000 euro del decreto Rilancio sono le indennità per le mensilità di aprile e maggio per partite IVA, Co.co.co, stagionali e tutta un’altra serie di beneficiari di cui all’articolo 84 del testo convertito nella legge n.77/2020. Non solo il riferimento è anche agli articoli 78, 85 e 98.

Vediamo nel dettaglio quando è prevista la scadenza dei bonus 600 euro e 1.000 euro del decreto Rilancio e per chi.

Bonus 600 euro e 1.000 euro: domande in scadenza

Le domande per i bonus 600 euro e 1.000 euro del decreto Rilancio sono in scadenza e a prevederlo il decreto Agosto del quale possediamo al momento solo la bozza in attesa che venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Nella bozza si legge chiaramente all’articolo 9- “Nuova indennità per i lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali e dello spettacolo danneggiati dall’emergenza epidemiologica da COVID-19” e in particolare al comma 8:

“Decorsi quindici giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto si decade dalla possibilità di richiedere l’indennità di cui agli articoli 78, 84, 85 e 98 del decreto-legge19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77.”

Quindi le domande per i bonus 600 e 1.000 euro, ma anche per quello da 500 euro riservato a colf e badanti del dl Rilancio convertito, possono essere inviate entro i quindici giorni successivi dalla data di entrata in vigore del decreto Agosto.

Presumibilmente la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dovrebbe avvenire entro la settimana e quindi immaginiamo, anche se non abbiamo alcuna certezza in merito, entro il 15 agosto. La scadenza per le domande dei bonus 600 e 1.000 euro, qualora le previsioni fossero corrette, sarebbe fissata per la fine del mese corrente.

Bonus 600 euro e 1.000 euro in scadenza: ecco per chi

Vediamo ora per chi i bonus 600 euro e 1.000 euro sono in scadenza e non potranno pertanto richiederli più decorsi 15 giorni dall’entrata in vigore del decreto Agosto.

Il riferimento di cui abbiamo detto sopra dell’articolo 84 del dl Rilancio riguarda i bonus 600 e 1.000 euro per:

  • partite IVA e Co.co.co iscritte all Gestione separata INPS;
  • lavoratori autonomi iscritti alle Gestioni speciali dell’Ago (solo 600 euro di aprile);
  • dipendenti stagionali del settore turismo e stabilimenti termali o anche in somministrazione;
  • lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori intermittenti;
  • lavoratori autonomi privi di partita IVA;
  • incaricati alle vendite a domicilio;
  • soggetti iscritti al Fondo pensioni Lavoratori dello Spettacolo.

L’articolo 78 di cui sopra invece fa riferimento al bonus 600 euro e 1.000 euro per il mese di maggio previsto per i professionisti iscritti alle casse di previdenza private, gli ordinisti, i quali ancora non possono ottenere la mensilità di maggio.

Ancora l’articolo 85 si riferisce, come abbiamo anticipato, al bonus 500 euro per i lavoratori domestici, mentre l’articolo 98 prevede il bonus 600 euro per i collaboratori sportivi. Per la data precisa di scadenza delle domande per i bonus 600 e 1.000 euro toccherà attendere il testo ufficiale del decreto Agosto.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories