Bollette: tutti gli aiuti degli Stati europei su energia, gas e Internet

23 marzo 2021 - 17:14 |

Uno studio realizzato da Selectra ha messo a confronto i diversi aiuti statali erogati dai Paesi europei per fronteggiare il pagamento delle utenze di famiglie e imprese nel corso della pandemia di Covid-19.

Bollette: tutti gli aiuti degli Stati europei su energia, gas e Internet

A un anno dallo scoppio della pandemia di coronavirus, le famiglie e le imprese si sono trovate di fronte al pagamento delle utenze elettriche, del gas e relative all’utilizzo di Internet. La permanenza nelle abitazioni e la necessità di svolgere il proprio lavoro da casa, oltre alla sospensione delle attività didattiche in presenza, hanno contribuito a innalzare i costi delle bollette.

A tale scopo, la maggior parte degli Stati europei ha introdotto alcuni bonus e aiuti a sostegno di imprese e famiglie per ridurre l’impatto delle bollette di luce, acqua, gas e Internet sui cittadini.

Quali sono le iniziative introdotte dai Paesi Europei? Uno studio di Selectra ha messo a confronto le decisioni statali di Italia, Spagna, Portogallo, Francia, Regno Unito, Belgio, Germania e Austria.

Bollette, bonus e aiuti in Italia

Nonostante l’impatto del Covid-19 in termini di consumi di energia elettrica, luce, gas e Internet, gli italiani non hanno beneficiato di particolari agevolazioni sulle bollette.

In particolare, per quanto riguarda le bollette, nel corso della primavera 2020 era stata introdotta la sospensione dei pagamenti per i territori maggiormente colpiti dalla pandemia di Covid-19 per un periodo di due mesi, ma decorso il termine è stato chiesto il saldo del pagamento. Alcune aziende private, invece, hanno esteso la sospensione a tutto il territorio italiano, prevedendo anche alcune agevolazioni e riduzioni.

Anche in Italia, come in altri Stati europei, è stato introdotto il divieto di staccare le utenze nonostante le morosità, ma soltanto per un periodo di 2 mesi.

Migliore la situazione per le imprese, che hanno potuto godere di un taglio sulla bolletta per 3 mesi (maggio-luglio 2020), che ha permesso di ottenere un risparmio dal 15% all’80% sui costi fissi. Nella stessa direzione anche l’articolo 6 del Dl Sostegni, che prevede un taglio di oneri di sistema e dei costi relativi al trasporto e alla gestione del contatore per tre mesi (aprile-giugno 2021), oltre alla riduzione del 30% sul Canone Rai.

Infine, in merito alla connessione ad Internet, il Governo aveva istituito il bonus pc e tablet per migliorare la propria connessione domestica, oltre a ottenere un voucher per l’acquisto di tablet o pc.

Spagna

Con un apposito decreto firmato nel marzo 2020, il Governo spagnolo aveva reso illegale l’interruzione delle forniture di servizi nei “luoghi di residenza abituale”. Con lo stesso provvedimento sono state vietate le interruzioni dei servizi di telecomunicazioni, oltre agli aumenti dei prezzi fissati sul contratto con i fornitori per tutto il periodo dello stato di emergenza.

In aggiunta ai nuovi divieti, è stato introdotto un bonus energia (chiamato Bono Social) destinato anche ai disoccupati o a coloro che non hanno potuto proseguire le loro attività a causa delle restrizioni legate al Covid-19.

Infine, è previsto uno sconto del 25% sulla bolletta delle luce per tutti i lavoratori che hanno perso il 75% (o più) del reddito medio semestrale. Per risparmiare sulla bolletta, sia i lavoratori autonomi sia le imprese hanno potuto modificare i contratti di energia o gas o abbassare la potenza del proprio contatore senza incorrere in costi aggiuntivi.

Francia

Lo Stato francese non ha previsto nessuna agevolazione sulle bollette per i clienti domestici, ma sono state le singole forniture a introdurre una serie di iniziative riservate alle famiglie economicamente colpite dalla crisi pandemica.

Per le piccole imprese costrette a sospendere la propria attività, invece, è stata sancita la possibilità di richiedere la sospensione del pagamento delle bollette di luce e gas, oltre al canone di locazione fino al termine dell’emergenza sanitaria.

Germania

Anche in Germania il Governo aveva vietato il taglio delle forniture di energia e delle telecomunicazioni per i clienti che non erano in grado di pagare le bollette nel periodo compreso tra aprile e giugno 2020.

Per il periodo compreso tra luglio e dicembre 2020, invece, la Tassa sull’Energia è stata leggermente ridotta dal 19 al 16%. La maggior parte dei fornitori ha previsto la possibilità di effettuare il pagamento a rate o con dilazione.

Anche le imprese hanno beneficiato di incentivi fiscali volti alla riduzione del costo dell’energia.

Regno Unito

Diverse le iniziative a favore di cittadini e aziende del Regno Unito: per garantire una fornitura continua di energia elettrica e riscaldamento anche durante il periodo di coronavirus, il Governo ha lanciato un pacchetto di emergenza in accordo con i fornitori di energia. Tra i piani di pagamento esistono diverse possibilità, tra le quali anche la rateizzazione e talvolta l’accesso a fondi statali.

Un compromesso è stato trovato anche con i fornitori di servizi Internet e di telefonia mobile, che hanno concesso la rimozione dei limiti di utilizzo dei dati su tutti i servizi a banda larga fissi, oltre a prevedere una serie di incentivi e pacchetti convenienti per le famiglie.

Austria

Nel primo periodo di pandemia e fino a dicembre 2020, in Austria vigeva il divieto di interruzione dell’energia elettrica e del gas, mentre dal 2021 è stato introdotto un nuovo sussidio da 100 euro (chiamato Energiekostenzuschuss) per i clienti economicamente vulnerabili.

I clienti business, invece, possono beneficare della copertura statale fino al 75% dei loro costi fissi (Fixkostenzuschuss).

Belgio, gli aiuti sulle bollette per famiglie e imprese

Dal mese di febbraio 2021, è stata allargata la platea di potenziali beneficiari della Tariffa Sociale, con differenti opportunità e agevolazioni per ciascuna Regione:

  • nelle Fiandre è stato istituito un risarcimento automatico una tantum per le famiglie economicamente in difficoltà pari a 202,68 euro;
  • a Bruxelles i beneficiari della Tariffa Sociale assumono lo status di “cliente tutelato”;
  • in Vallonia esistono particolari incentivi per le famiglie in possesso di un “contatore prepagato”. Queste famiglie riceveranno un bonus di 50 euro sulla bolletta (nel caso di contatore per l’elettricità), oppure di 150 euro (nel caso di contatore per il gas).

Portogallo

Il governo portoghese ha vietato qualsiasi interruzione di energia elettrica o gas, ma anche relativa ai servizi di connessione fino a giugno 2021: le uniche condizioni per beneficiarne sono l’impossibilità di pagamento per disoccupazione o infezione da Covid-19.

Inoltre, il Governo si è fatto carico del pagamento del 10% delle bollette relative al periodo di lockdown, mentre i cittadini possono pagare le utenze elettriche anche a rate senza l’applicazione di interessi.

Le Tariffe Sociali Elettricità e Gas, generalmente riservate ai clienti economicamente vulnerabili, sono state estese a una platea più ampia di beneficiari. Allo stesso modo, anche la Tariffa Internet Sociale - da giugno 2021 - dovrebbe garantire una connessione a prezzi più vantaggiosi.

Infine, i cittadini che hanno registrato perdite reddituali pari ad almeno il 20% possono chiedere l’annullamento del contratto di telecomunicazioni senza incorrere in penali.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO