Aste titoli di Stato: ricominciano a salire i rendimenti

Il Ministero del Tesoro ha comunicato di aver registrato il tutto esaurito nelle aste odierne. Informazioni negative sul fronte dei rendimenti: tutti i bond governativi emessi oggi hanno visto un incremento degli yield sui precedenti collocamenti

Aste titoli di Stato: ricominciano a salire i rendimenti

Il ministero del Tesoro ha pubblicato l’esito delle audizioni in programma questa mattina, che prevedevano il collocamento dei BTP a 5 e 10 anni e dei CCTeu al 15 gennaio 2025.

Andando nello specifico, per quanto riguarda l’asta dei BTP a 5 anni, scadenza al primo ottobre 2023 (codice ISIN IT0005344335) e coupon al 2,45%, sono stati collocati tutti 2 miliardi di euro offerti dal Tesoro.

Con una domanda pari a 2,923 miliardi di euro, il rapporto di copertura tra ammontare richiesto dagli investitori e quantitativo offerto è stato pari a 1,46. Il bid-to-ask ratio in questione è il più alto da ottobre 2018.

Il prezzo di emissione è stato pari a 103,82 e prevede un rendimento lordo all’1,59%, dato che risulta in crescita se confrontato con la precedente asta del 30 gennaio 2019.

Per quanto riguarda il titolo di Stato per antonomasia, il BTP a 10 anni con scadenza al primo agosto 2029 (ISIN IT0005365165) collocato questa mattina ha fatto segnare il tutto esaurito. Il prezzo medio dell’emissione è uguale a 101,85 e il coupon è al 3%.

A fronte di una domanda pari a 5,24 miliardi di euro sono stati collocati tutti i 4 miliardi di euro offerti dal Tesoro, per un rapporto di copertura a 1,31, ai livelli più bassi da giugno 2018.

L’asta odierna del decennale italiano ha visto salire i rendimenti al 2,81%: nella precedente emissione del 30 gennaio, questo fattore si attestava al 2,60%.

Sul fronte CCTeu con scadenza al 15 gennaio 2025 (codice ISIN IT0005359846), l’asta odierna si è conclusa con l’assegnazione di 1,25 miliardi di euro di titoli.
Questa emissione ha visto una richiesta degli investitori internazionali pari a 2,026 miliardi di euro, con un rapporto bid-to-cover a 1,62. Lo yield si attesta all’1,83%, in crescita rispetto all’1,65% del precedente collocamento.

Iscriviti alla newsletter Risparmio e Investimenti per ricevere le news su Titoli di Stato

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.