Assunzione di 8.000 Forze dell’Ordine, via libera del Ministro della Pubblica Amministrazione

Via libera da parte del Ministro della Pubblica Amministrazione all’assunzione di 8.000 unità all’interno di Polizia di Stato, Carabinieri, Finanza, Penitenziaria e Vigili del Fuoco.

Assunzione di 8.000 Forze dell'Ordine, via libera del Ministro della Pubblica Amministrazione

Prepariamoci ad un anno ricco di concorsi per Forze Armate, di Polizia e Vigili del Fuoco: come indicato nel contratto di Governo, infatti, nei prossimi mesi si farà in modo di incrementare gli organici delle Forze dell’Ordine procedendo con l’assunzione di nuovi finanzieri, carabinieri, poliziotti e vigili del fuoco.

In questi giorni, infatti, c’è stato il primo passo per quello che si preannuncia essere un importante piano di reclutamento per le Forze Armate e di Polizia e di Vigili del Fuoco: la firma del relativo provvedimento da parte del Ministro della Pubblica Amministrazione - l’avvocato Giulia Bongiorno - con il quale è stata data il via libera a circa 8.000 nuove assunzioni.

Nuovi concorsi per le Forze Armate, Polizia e VV.FF: quando?

La firma del provvedimento, come anticipato, è solo il primo passo di quello che sarà un lungo percorso. Il decreto, infatti, adesso è stato inviato al MEF (Ministero dell’economia e delle finanze) e spetterà al Ministro Giovanni Tria valutare che il provvedimento sia compatibile con il bilancio: in poche parole bisognerà verificare che ci sono le risorse necessarie per mettere in atto questo ambizioso piano di reclutamento, oppure se bisognerà ridurre i posti previsti.

In caso di autorizzazione il provvedimento verrà inviato alla Corte dei Conti per il relativo controllo di legittimità; solo allora questo potrà essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale e le singole amministrazioni potranno procedere con l’assunzione in base ai posti a loro assegnati.

Stando alle solite tempistiche, quindi, i nuovi concorsi potrebbero non essere banditi prima dell’inizio del 2019; tuttavia per averne informazioni certe continuate a seguirci perché come al solito vi terremo aggiornati su qualsiasi sviluppo.

Assunzioni Forze dell’Ordine: distribuzione dei posti

Quindi una volta pubblicato il decreto in Gazzetta Ufficiale spetterà alle amministrazioni competenti avviare le procedure per l’assegnazione dei posti. Nel dettaglio, dei posti a disposizione una parte dovrebbe essere assegnata tramite l’avvio di nuovi concorsi pubblici (aperti anche ai civili), mentre altri con lo scorrimento delle graduatorie di merito dei concorsi conclusi negli anni scorsi.

Per l’esattezza, i posti a disposizione - sui quali pende ancora il giudizio del MEF - sono 7.975, i quali saranno così distribuiti:

  • 2.816: Arma dei Carabinieri;
  • 2.091: Polizia di Stato;
  • 1.340: Polizia Penitenziaria;
  • 1.116: Guardia di Finanza;
  • 612: Vigili del Fuoco.

Il Governo quindi - dopo le sollecitazioni incessanti da parte dei sindacati - ha mantenuto le promesse dando il via libera alle nuove assunzioni nei comparti Difesa e Sicurezza, con la possibilità per molti civili - e militari volontari in servizio o in congedo - di intraprendere una carriera all’interno delle Forze Armate o di Polizia, o anche come Vigili del Fuoco.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Opportunità di lavoro

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.