Vigili del Fuoco

Il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco è un corpo speciale delle Forze Armate e dipende dal Ministero dell’Interno della Repubblica italiana. Chiamati comunemente pompieri, i vigili del fuoco svolgono attività di protezione civile e di soccorso, e possono collaborare con le unità cinofile e le squadre di polizia in caso di calamità naturali e terremoti.

I principali compiti dei vigili del fuoco sono:

  • Contrasto e prevenzione degli incendi
  • Ricerca e soccorso
  • Soccorso pubblico
  • Soccorso tecnico
  • Difesa civile
  • Primo soccorso

Il numero dei Vigili del Fuoco per chiamate di soccorso è il 115, ma si può contattarli anche al numero di soccorso generale, il 112.

Per intraprendere la carriera di vigile del fuoco in Italia bisogna superare il concorso indetto per bando pubblico e un periodo di formazione di 12 mesi che consiste in corsi di addestramento e tirocinio pratico.

All’interno del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco esistono dei nuclei speciali addetti a specifiche attività di soccorso:

  • elicotteristi e piloti d’aereo
  • nautici
  • sommozzatori
  • radioriparatori

La categoria dei pompieri è regolamentata dal CCNL Vigili del Fuoco, il cui ultimo accordo sindacale risale al 2010.

Per sapere quali sono i requisiti richiesti e in cosa consiste il concorso pubblico vigili del fuoco, leggere Come diventare pompiere: guida all’iter di studi, concorso e requisiti per entrare nei Vigili del Fuoco

Vigili del Fuoco , ultimi articoli su Money.it

Concorsi Vigili del Fuoco per 126 diplomati: ultime novità

Pubblicato il 22 giugno 2020 alle 21:02

Sono in arrivo due bandi di concorso nei Vigili del Fuoco per l’assunzione, rispettivamente, di 84 ispettori logistico gestionali e 42 ispettori informatici. Il diploma è il titolo d’accesso richiesto.

|