Petrolio segna nuovi massimi, strategie trend-following con Fibonacci e RSI

I corsi del future WTI segnano un nuovo massimo oltrepassando il livello del 50% di Fibonacci del movimento ribassista iniziato a ottobre. Le indicazioni di momentum evidenziate dall’RSI suggeriscono l’implementazione di strategie long, ma su ritracciamento

Petrolio segna nuovi massimi, strategie trend-following con Fibonacci e RSI

Il future su WTI si attesta a 59,84 dollari al barile, in flessione dello 0,61%. Nonostante un primo rallentamento segnato ieri sera a seguito della conferenza stampa di Jerome Powell (clicca qui per approfondimento), dove è emerso un certo timore da parte della Fed circa un rallentamento dell’economia globale.


WTI future, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Oggi la struttura del petrolio ha invece segnato un nuovo massimo crescente, confermando, per il momento, il trend rialzista in atto da fine dicembre 2018. Da questo low i corsi hanno infatti disegnato un modello di massimi e minimi crescenti, oltrepassando la media mobile a 50 giorni, fatto che non accadeva dal 16 ottobre scorso.

Successivamente, il trend è stato confermato anche con la definitiva rottura del livello statico a 54,55 dollari, resistenza lasciata in eredità dal massimo segnato il 4 dicembre scorso. Il pullback di tale livello, diventato supporto, è stato effettuato con la candela Pin Bar dell’8 marzo scorso, che ha consentito ai prezzi di mettere a segno l’ultima gamba rialzista.

Ora i prezzi si trovano su un’area molto importante, ovvero dove transita il 50% di ritracciamento di Fibonacci dell’ultimo impulso ribassista partito da inizio ottobre 2018 ed ultimatosi con il minimo segnato il 24 dicembre scorso a 42,36 dollari.

Considerata la presenza dell’oscillatore RSI settato a 14 periodi attualmente in area di ipercomprato, nonché del livello psicologico di Fibonacci precedentemente menzionato, si potrebbe attendere un ritracciamento prima di implementare qualsiasi strategia in direzione long.

A tal proposito il livello statico di breve termine a 57,81 dollari, lasciato in eredità dalla serie di massimi segnati nell’ultima decade di febbraio, potrebbe essere un valido supporto al quale attendere nuovi segnali di forza.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su WTI future


Elaborazione Ufficio studi di Money.it

Alla luce del quadro tecnico del WTI future, si privilegiano strategie rialziste su ritracciamento. In particolare segnali di forza a contatto o in prossimità del supporto di breve a 57,81 dollari, darebbero il via agli acquisti. In tal caso, lo stop loss potrebbe essere collocato poco al di sotto della trendline ascendente che conta i minimi segnati il 24 dicembre 2018 e l’8 marzo scorso, più precisamente a 56,60 dollari. Un primo obiettivo di profitto potrebbe essere identificato a 63,59 dollari, prossima resistenza statica. Un target finale, invece, a 64,43 dollari.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su analisi tecnica

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.