Abilitazioni professionali: semplificato esame di Stato anche nel 2021

Teresa Maddonni

04/01/2021

28/05/2021 - 16:03

condividi

Per le abilitazioni professionali e relative iscrizioni all’albo di riferimento l’esame di Stato viene semplificato anche nel 2021 come da decreto n.22/2020 e a prevederlo è il decreto Milleproroghe da qualche giorno in Gazzetta Ufficiale.

Abilitazioni professionali: semplificato esame di Stato anche nel 2021

Per le abilitazioni professionali per alcune categorie di lavoratori l’esame di Stato resta semplificato anche nel 2021 secondo quanto disposto dal decreto Milleproroghe in Gazzetta Ufficiale.

Quanto disposto infatti dal decreto n. 22/2020 dello scorso aprile in termini di procedure per l’accesso ad alcune professioni con la possibilità di sostenere un esame di Stato semplificato per l’abilitazione e relativa iscrizione all’albo a causa del Covid, viene prorogato fino al 31 dicembre 2021. A queste disposizioni hanno fatto seguito dei decreti del ministero dell’Università e della Ricerca con le modalità specifiche di attuazione delle stesse.

Tra le professioni interessate dall’esame di Stato semplificato vi sono, per fare qualche esempio, quella del commercialista, ma anche dell’architetto o dello psicologo.

Vediamo nel dettaglio cosa prevede il decreto Milleproroghe che amplia anche le categorie professionali per le quali l’esame di Stato viene semplificato. ,

Abilitazioni professionali con esame di Stato semplificato anche nel 2021

L’esame di Stato semplificato per le abilitazioni professionali di alcune categorie a causa dell’emergenza Covid resta tale anche nel 2021 con il decreto Milleproroghe.

Il comma 8 dell’articolo 6 del decreto n. 183 in Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre 2020 stabilisce quanto segue:

“Le disposizioni di cui all’articolo 6, commi 1 e 2, del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 22, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 giugno 2020, n. 41, sono prorogate fino al 31 dicembre 2021.”

In particolare, andando al decreto che per le abilitazioni professionali ha introdotto la semplificazione dell’esame di Stato, possiamo anche vedere nel dettaglio quali sono le categorie interessate e in particolare si tratta delle professioni regolamentate dal d.P.R. n. 328/2001 e vale a dire: dottore agronomo e dottore forestale, agrotecnico, architetto, assistente sociale, attuario, biologo, chimico, geologo, geometra, ingegnere, perito agrario, perito industriale, psicologo.

A queste si aggiungono poi, come si legge nel decreto n.22/2020 convertito nella legge n.41/2020 di cui sopra, le professioni di: odontoiatra, farmacista, veterinario, tecnologo alimentare, dottore commercialista, esperto contabile e revisore legale.

Le modalità di semplificazione dell’esame di Stato per le varie abilitazioni professionali, come il decreto Milleproroghe stabilisce, sono anche per il 2021 definite da specifico decreto del ministero dell’Università e della Ricerca. L’ultimo in tal senso, quello di settembre, aveva previsto che l’esame di Stato anche per la seconda sessione si andasse a configurare con il solo orale a distanza.

Esame di Stato semplificato per nuove professioni

Con il decreto Milleproroghe vengono introdotte e specificate le professioni che possono accedere all’esame di Stato semplificato per l’abilitazione professionale. Al medesimo comma 8 dell’articolo 6 si legge infatti che le stesse disposizioni si applicano anche alle professioni di:

  • agrotecnico e agrotecnico laureato;
  • geometra e geometra laureato;
  • perito agrario e perito agrario laureato;
  • perito industriale e perito industriale laureato.

Si tratta, più che di una novità, di una specificazione da parte del decreto Milleproroghe inizialmente non prevista.

Iscriviti a Money.it