Viaggi a Londra dopo Brexit: cosa cambia e nuove regole per i turisti

Per andare a Londra ci serviranno passaporto e visto? Ecco cosa cambia dopo la Brexit per i cittadini UE che viaggiano nel Regno Unito.

Viaggi a Londra dopo Brexit: cosa cambia e nuove regole per i turisti

Con la Brexit il Regno Unito esce dall’Unione Europea. Questo cosa significa per chi viaggia? Serviranno passaporto e visto per andare a Londra o per visitare altre città inglesi?

Tra le varie conseguenze della Brexit, quella che solleva più preoccupazioni tra i nostri connazionali riguarda proprio i futuri viaggi in Inghilterra, paese che da sempre attira un gran numero di turisti, studenti e lavoratori. Pensiamo che a Londra vivono mezzo milione di italiani, e ogni anno sono migliaia di turisti italiani che decidono di visitare la City.

Viaggi a Londra dopo Brexit: cosa cambia e da quando

Il Regno Unito ha lasciato l’UE, ma fino a fine 2020 ci sarà un periodo di transizione in cui verranno negoziati accordi supplementari.

Per il momento, quindi, nonostante la Brexit sia stata siglata, non cambia nulla per chi viaggia, e per entrare nel Regno Unito i cittadini europei potranno continuare a usare la carta d’identità nazionale. Tutte le novità per i turisti dopo la Brexit entreranno in vigore dal 1° gennaio 2021.

A partire da quella data, chi programmerà un viaggio a Londra o in altre città del Regno Unito dovrà fare il passaporto o rinnovarlo almeno 6 mesi prima della data di scadenza indicata sul documento.

All’ingresso potrebbe non essere più accettata la carta d’identità nazionale, ma il sito ufficiale del governo inglese ha comunicato che in merito a questo darà i dettagli in anticipo per consentire ai viaggiatori di pianificare i propri viaggi per tempo. Stando a quanto riportato sul sito, non ci sarà bisogno di un visto, e basterà essere muniti di passaporto valido.

Chi ha iniziato a vivere nel Regno Unito prima del 31 dicembre 2020 e ha ottenuto lo status ai sensi del sistema di regolamento UE potrà continuare a usare solo al carta d’identità per viaggiare almeno fino al 31 dicembre 2025.

Quanto alle altre regole e novità per i viaggiatori in UK dopo la Brexit, si elencano:

  • nuovi controlli sui contanti (le persone che viaggiano dall’UE al Regno Unito con più di 10.000 £ in contanti dovranno dichiararlo)
  • nuovi limiti sul valore delle merci che richiedono una dichiarazione alla dogana (salirà a 900 £ dal 1° gennaio)
  • nuove regole per chi viaggia con animali domestici. Serviranno il vaccino contro la rabbia, il microchip, il certificato sanitario, il passaporto UE per animali da compagnia. Si consiglia di contattare il proprio veterinario almeno 4 mesi prima di partire.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories