Vaccini Covid in Italia, quali sono gli effetti? I dati dell’ISS

Martino Grassi

16 Maggio 2021 - 12:56

condividi

È stato diffuso il report, elaborato dell’Istituto superiore di Sanità (Iss) e del Ministero della Salute, che indica gli effetti della campagna di vaccinazione in Italia, evidenziando dei dati incoraggianti.

Vaccini Covid in Italia, quali sono gli effetti? I dati dell'ISS

Arriva il primo report nazionale che illustra gli effetti della vaccinazione elaborato dell’Istituto superiore di Sanità (Iss) e del Ministero della Salute, in base all’analisi congiunta dell’anagrafe nazionale vaccini e della sorveglianza integrata Covid-19.

I dati sono stati raccolti a partire dal 27 dicembre 2020, il giorno in cui è iniziata la somministrazione dei vaccini in Italia e fino al 3 maggio 2021 comprendono un totale di 13,7 milioni di persone vaccinate. Ecco cosa hanno evidenziato.

Vaccini Covid in Italia, quali sono gli effetti?

Dal report dell’ISS emergono dei dati incoraggianti sulla campagna di vaccinazione. In una nota, l’Istituto Superiore di Sanità ha fatto sapere che il 95% delle persone vaccinate con Comirnaty, meglio conosciuto come Pfizer, o con Moderna ha completato il ciclo, ricevendo le due somministrazioni nei tempi indicati dal calendario vaccinale, Per quanto riguarda AstraZeneca invece, al momento nessuna delle persone incluse nello studio ha ricevuto il ciclo completo.

Secondo quanto riportato dall’analisi, la probabilità di ricovero o di decesso diminuisce progressivamente dopo le prime due settimane, e a partire dai 35 giorni dall’inizio del ciclo vaccinale si osserva una riduzione dell’80% delle infezioni, del 90% dei ricoveri e del 95% per quanto riguarda i decessi. I risultati sono stati molto simili sia per la popolazione di sesso maschile che per quello di sesso femminile, indipendentemente dall’età. La ricerca è stata commentata anche del presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro:

“Questi dati confermano l’efficacia delle vaccinazioni e della campagna vaccinale, e la necessità di raggiungere presto alte coperture in tutta la popolazione per uscire dall’emergenza grazie a questo strumento fondamentale”

Come sta andando la vaccinazione in Italia

Dopo un periodo in cui la campagna di vaccinazione procedeva con alti e bassi a causa anche dei ritardi delle case farmaceutiche adesso tutto sembra procedere per il meglio, tanto che sono già state somministrate più di 27 milioni di dosi. Il 14,30 % della popolazione invece ha già concluso il ciclo vaccinale ricevendo entrambe le dosi di vaccino, che corrispondono a 8.475.672 persone.

Al momento le Regioni più virtuose che hanno somministrato la maggior parte delle dosi ricevute sono il Veneto (93,5% delle dosi), la Liguria (93,2%) e la Puglia (93%). Le Regioni che invece sembrano faticare maggiormente, sono la Provincia Autonoma di Bolzano (85,6%), la Calabria (85,5%) e all’ultimo posto la Sardegna (79,1%).

Argomenti

# Italia

Iscriviti a Money.it