Unicredit, la fusione con Société Générale è vicina?

L’indiscrezione non è nuova, da anni la stampa ventila la possibilità che l’operazione vada in porto. Ora con Mustier, ex uomo SocGen, alla guida di Unicredit potrebbe cambiare qualcosa?

Unicredit, la fusione con Société Générale è vicina?

A Piazza Affari la prima ora di negoziazioni è caratterizzata dall’avanzata di Unicredit, con il prezzo dell’azione spinto dalle indiscrezioni rilanciate questa mattina da un quotidiano nazionale secondo cui il gruppo avrebbe reclutato Rothschild come consulente in vista di una possibile aggregazione con Société Générale.

L’indiscrezione non è nuova. Da anni infatti la stampa, sia nazionale che non, ventila la possibilità che questa operazione vada in porto. Fra smentite e mancate conferme lo studio dell’operazione non è mai stato avviato, almeno formalmente.

Tuttavia dopo l’approdo di Jean Pier Mustier sulla poltrona di amministratore delegato l’ipotesi sembra aver acquistato nuova concretezza. Ricordiamo infatti che il manager è francese vanta un passato ai piani alti di Société Générale dove fra il 1987 e il 2009 ha ricoperto diversi ruoli fino a divenire capo della divisione Corporate & Investment Banking.

In questo quadro il titolo Unicredit passa di mano a 13,30 euro, in rialzo di oltre un punto e mezzo percentuale a fronte di un incremento di mezzo punto dell’indice FTSE Mib. A Parigi i titoli SocGen vengono negoziati a 36,50 euro, con un incremento di prezzo di circa un punto e mezzo rispetto alla chiusura di ieri.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Unicredit S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.