Toyota e Panasonic hanno raggiunto un accordo storico. Le due aziende nipponiche produrranno batterie per auto ibride in Giappone. Fino a mezzo milione di veicoli beneficeranno ogni anno di questa sinergia, che sarà canalizzata attraverso la società Prime Planet Energy & Solutions, di proprietà di entrambe le società.

Toyota e Panasonic hanno annunciato che produrranno batterie per auto ibride in Giappone

Sebbene l’accordo sia stato ora confermato, l’infrastruttura tecnica non sarà pronta fino al 2022. Prime Planet Energy & Solutions è stata costituita nell’aprile di quest’anno come joint venture tra i due colossi. Toyota possiede il 51% delle azioni e Panasonic il 49%.

Panasonic sta collaborando con altre aziende automobilistiche nella transizione verso l’elettrificazione. Il caso più noto è quello di Tesla, che ha l’azienda giapponese tra i suoi fornitori di batterie per auto completamente elettriche. Il progetto congiunto con Toyota, tuttavia, è per gli ibridi.

«Poiché l’elettrificazione dell’auto è essenziale per affrontare le sfide ambientali come il riscaldamento globale o l’inquinamento atmosferico, il mercato globale elettrificato crescerà rapidamente», si legge in una dichiarazione congiunta. «Questa espansione della produzione è un passo che consentirà a Prime Planet Energy & Solutions di gestire l’aumento della domanda di veicoli ibridi».

Toyota ha iniziato la sua elettrificazione nel 1997, quando ha messo in vendita il primo ibrido della sua storia, la Toyota Prius, arrivata nel 2000. Oltre agli ibridi, dedica molte risorse alla ricerca delle celle a combustibile a idrogeno, anche secondo i nipponici può essere ancora più attraente di una soluzione elettrica al 100%.