Toyota Aygo 2018, la recensione

La piccola di Toyota si rinnova: vediamo come va in strada, e quali sono i pro e i contro della nuova Aygo.

Toyota Aygo 2018, la recensione

Toyota Aygo 2018 è la versione rinnovata dell’utilitaria giapponese tanto apprezzata in Europa, che presenta novità stilistiche estetiche e tecniche rilevanti.

Dal 2005 ad oggi, la Toyota Aygo si è imposta nel segmento A insieme alle equivalenti di Peugeot e Citroen, ma è riuscita a mantenere una caratterizzazione particolare ancora oggi.

Scopriamo cosa ha di buono la nuova Toyota Aygo 2018 con una recensione delle sue caratteristiche, analizzando i pro e i contro di un’auto ormai da anni presente sul panorama ma capace di rinnovarsi e rimanere un punto di riferimento per una clientela giovane ed esigente.

Toyota Aygo 2018, recensione

Nonostante fosse passato poco tempo dall’ultimo ritocco estetico, la nuova Toyota Aygo torna giovane.

Estetica

Esteticamente è l’evoluzione della precedente, con il motivo a X a contrasto rispetto al passato: i fari non costituiscono più la parte superiore della X scura a contrasto con la carrozzeria, ma sono il fondo su cui si costruisce il motivo della scocca. Il posteriore è semplice e la poca inclinazione del parabrezza posteriore consente una buona visibilità nonostante alcuni punti morti nei finestrini posteriori.

Interni

Tutti gli interni, in linea con i cinque allestimenti, sono pensati per essere più intuitivi ed eleganti, nell’ottica di un posizionamento nella fascia alta di segmento A. La postazione di guida è comoda e tutti i comandi sono centralizzati. La visibilità è buona, specialmente dallo specchietto retrovisore, mentre i colpi d’occhio nel posteriore dell’abitacolo hanno alcuni punti bui, una nota che può infastidire i passeggeri posteriori specialmente nelle versioni con vetri oscurati.

Motori

L’auto è conforme agli standard Euro 6.2 con il motore VVT-i da 1 litro (998 cc) rinnovato in molte parti e ora più affidabile a regimi bassi, senza vibrazioni e migliore dal punto di vista dei consumi. La guida è morbida e brillante, anche se non ci si possono aspettare prestazioni sportive, ma la risposta del motore è sempre pronta.

Tecnologia e assistenti alla guida

La telecamera posteriore che aiuta durante i parcheggi non è una novità assoluta, mentre la frenata d’emergenza e il sistema per ridurre le collisioni sono invece molto più utili. Sull’auto arriva anche il sistema di monitoraggio della segnaletica orizzontale LDA - Lane Departure Alert.

Toyota Aygo 2018, pro e contro

Pro
Contro
Citycar: l’auto è perfetta per la città per dimensioni e funzionalità Citycar: viaggiare in più di due persone potrebbe risultare scomodo
Prezzo: l’auto è conveniente per ciò che offre e pensata per una clientela under 30 Prezzo: il costo potrebbe comunque essere troppo elevato per i neopatentati
Motori: l’unità è piccola e brillante, adatta all’utilizzo in città Motori: manca un equipaggiamento mild-hybrid per la versione top di gamma

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Toyota

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.