TFA sostegno 2020: per il bando nota del Miur alle università

Per il TFA sostegno 2020 una nota Miur dà indicazioni alle università che dovranno emanare il bando di concorso, anche sul numero di posti. Vediamo quali sono.

TFA sostegno 2020: per il bando nota del Miur alle università

Per il TFA sostegno 2020 e il relativo bando di concorso arrivano indicazioni alle università dal Miur attraverso una nota per l’avvio del V° ciclo di specializzazione.

Da giorni ormai si parla, insieme al concorso scuola, del bando per il tirocinio formativo attivo del 2020 che vada a reclutare e formare figure professionali per il sostegno nelle scuole di ogni ordine e grado.

La sottosegretaria del ministero dell’Istruzione Lucia Azzolina aveva parlato di 14mila posti in bando per il prossimo ciclo formativo a cui si sarebbero aggiunti quelli per gli idonei della precedente selezione che però non hanno potuto frequentare per mancanza di posti il IV° ciclo, attualmente in corso e che terminerà a marzo 2020.

Il ministero dell’Istruzione nella nota dà le prime disposizioni alle università che in tutta Italia andranno ad attivare i bandi, con relativi posti, per il concorso d’accesso al TFA sostegno 2020. Vediamo quali sono le indicazioni alle università del Miur per l’attivazione del TFA sostegno 2020, i posti e le prove.

TFA sostegno 2020, verso il bando: le indicazioni per le università

Il bando per il TFA sostegno del 2020 è all’orizzonte e il compito di emanarlo con i posti a disposizione è delle università cui il Miur con una nota ha dato indicazioni in merito.

Le università italiane attiveranno il corso di specializzazione per il 2020 al suo V° ciclo e provvederanno alla selezione pubblica mediante concorso.

Nella nota il Miur invita ciascun ateneo a disporre un piano formativo che tenga conto del numero di idonei del precedente anno che non hanno potuto frequentare il IV° ciclo di TFA in corso per mancanza di posti.

Gli idonei come si legge nella nota: “potranno essere ammessi in soprannumero presso le stesse sedi in cui hanno sostenuto le prove”.

Nella nota Miur si dice legge anche che l’articolo 5 del Decreto ministeriale 92/2019 “non trova più applicazione in quanto si tratta di disposizione transitoria”.

Quell’articolo infatti richiede 3 annualità di servizio utilizzato come titolo di accesso per la fase transitoria 2018/2019. Resta la possibilità di accesso al concorso per il TFA sostegno 2020 con la laurea magistrale coerente con la propria classe di concorso e i 24 Cfu in materie antropo-psico-pedagogiche e metodologie e tecnologie didattiche.

Il Miur dispone con la nota che le università hanno tempo fino al 6 dicembre per indicare la proposta formativa e i posti a concorso. Intanto che abbiamo chiarito le indicazioni per le università in attesa del bando per il TFA sostegno 2020, vediamo i requisiti e in cosa consisterà la prova.

TFA sostegno 2020: i requisiti e la prova presso le università

Per accedere al V° ciclo del TFA sostegno 2020 le università metteranno a disposizione dei posti e su indicazione del ministero dell’Istruzione anche quelli previsti per gli idonei del precedente concorso.

Infatti le ultime novità sui posti in bando parlano di 14mila posti cui aggiungere 7mila per gli idonei dello scorso anno che non hanno potuto frequentare.

Per accedere al TFA sostegno 2020 per ogni grado è necessaria:

  • l’abilitazione specifica sulla classe di concorso;
  • laurea magistrale più i 24 Cfu;
  • gli ITP ( i tecnico-pratici) continueranno fino al 2024/2025 a partecipare con il solo diploma tecnico-pratico (poi sarà richiesta laurea triennale con l’aggiunta dei 24cfu).

Per accedere al concorso, stando almeno a quanto accaduto lo scorso anno, gli aspiranti insegnanti dovranno rispondere al bando per il TFA sostegno 2020 di un’università a scelta che avrà messo a disposizione un certo numero di posti.

Per prenotarsi alle prove bisogna pagare una tassa di iscrizione che lo scorso anno oscillava mediamente tra i 100 e i 150 euro. Anche il costo dello stesso corso di specializzazione costava in media tra i 2mila e i 3mila euro.

Il test si articola in tre prove di cui una preselettiva, scritta e orale, previa superamento delle precedenti.

Il test preselettivo si compone di 60 domande a risposta multipla di cui almeno 20 sono volte a verificare le competenze linguistiche e la comprensione dei testi in lingua italiana. Il test dura due ore superato il quale si accede alle altre prove.

Il corso di specializzazione per il TFA sostegno 2020, come i precedenti dovrebbe durare non meno di 8 mesi durante i quali si devono acquisire 60 crediti formativi.

Bisognerà tuttavia attendere i bandi delle università per avere maggiori dettagli per il concorso TFA sostegno 2020.

Indicazioni operative attivazione V° ciclo TFA sostegno
Nota del Miur con le indicazioni operative per l’attivazione del V° ciclo di TFA rivolta alle università.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su TFA

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \