Sondaggi politici, crolla il M5s: vola il Pd, Paragone oltre il 3%

Alessandro Cipolla

20/06/2022

20/06/2022 - 08:30

condividi

Per l’ultimo sondaggio di Euromedia Research sarebbero in forte calo M5s e Forza Italia, con Fratelli d’Italia primo partito nonostante il balzo del Pd. Bene Paragone e Calenda, cresce pure Renzi.

Sondaggi politici, crolla il M5s: vola il Pd, Paragone oltre il 3%

Archiviato il primo turno delle elezioni amministrative e in attesa dei ballottaggi, un sondaggio politico di Euromedia Research diffuso in data 14 giugno da Porta a Porta ha provato a fare il quadro della situazione a livello nazionale dopo le comunali.

Occhi puntati sul Movimento 5 Stelle sempre più a rischio scissione dopo la rottura tra Giuseppe Conte e Luigi Di Maio: per il sondaggio i pentastellati avrebbero perso più di un punto percentuale in meno di un mese, con anche la doppia cifra che adesso sarebbe a rischio.

Sondaggio Euromedia Research 14 giugno Sondaggio Euromedia Research 14 giugno Fonte Porta a Porta

Sondaggio horror pure per Forza Italia, anche se il partito di Silvio Berlusconi resterebbe sempre fondamentale per il centrodestra: senza gli azzurri nonostante l’exploit di Fratelli d’Italia, i sovranisti non riuscirebbero a ottenere una maggioranza parlamentare.

La Lega infatti sembrerebbe continuare nel suo momento nero, mentre a sorridere sarebbe soprattutto il Partito Democratico che è andato molto bene alle recenti elezioni amministrative.

Conferma anche per Carlo Calenda con Azione, in tandem con +Europa, che ormai da diversi mesi sarebbe stabilmente ben oltre la soglia di sbarramento. Per il sondaggio l’asticella del 3% sarebbe superata anche da Italexit, il nuovo partito di Gianluigi Paragone.

Sondaggi politici: Renzi in ripresa

Guardando il sondaggio politico di Euromedia Research, può dirsi soddisfatto Matteo Renzi visto che la sua Italia Viva avrebbe compiuto un passo importante verso la soglia di sbarramento.

Sondaggio Euromedia Research 14 giugno Sondaggio Euromedia Research 14 giugno Fonte Porta a Porta

Per non correre rischi l’ex presidente del Consiglio si starebbe comunque guardando attorno per cercare di stringere una alleanza con altre forze centriste, così come Europa Verde e Sinistra Italia dovrebbero unire le proprie forze in vista delle prossime elezioni politiche.

I bersaniani di Articoli 1-Mdp, una volta chiamati “gli scissionisti”, dovrebbero invece rientrare nei ranghi del Partito Democratico, con questo simposio che potrebbe decretare un sorpasso dei dem nei confronti di Fratelli d’Italia.

Se così stessero le cose, stando al sondaggio il centrodestra sarebbe sempre abbondantemente oltre la soglia del 40% che, a meno di un cambio di legge elettorale, dovrebbe garantire il raggiungimento di una maggioranza parlamentare.

Resta da capire però se il centrodestra si presenterà unito alle prossime elezioni politiche: Forza Italia infatti sarebbe tentata dal dare vita a una sorta di terzo polo insieme ai moderati, una mossa questa che renderebbe assai probabile un pareggio elettorale e, di conseguenza, potrebbe spianare la strada a un nuovo governo di larghe intese.

Iscriviti a Money.it