Sondaggi, crescono Paragone e Rizzo: aumenta la voglia di Italexit?

Nell’ultimo sondaggio politico di Termometro Politico sarebbero in crescita Italexit, il partito di Paragone, e il Partito Comunista di Rizzo, due forze politiche che vorrebbero l’uscita dell’Italia dall’Euro e dall’Europa.

Sondaggi, crescono Paragone e Rizzo: aumenta la voglia di Italexit?

In epoca di pandemia il rapporto tra l’Italia e l’Europa si fa sempre più stretto: non solo per i soldi attesi dal Recovery Fund, adesso però in dubbio dopo i veti di Polonia e Ungheria, ma anche per il vaccino che sarà distribuito ai Paesi dell’UE da Bruxelles.

Nell’ultimo sondaggio di Termometro Politico, realizzato tra l’11 e il 12 novembre, emergerebbe però una crescita dei due partiti più apertamente anti-Europa del panorama nostrano.

Italexit, il nuovo partito di Gianluigi Paragone il cui nome è già tutto un programma, a pochi mesi dalla sua nascita sarebbe infatti al 2% e davanti a forze politiche storiche come +Europa e i Verdi.

Sarebbe invece uscito dallo zero virgola il Partito Comunista di Marco Rizzo che, nel suo intento, vuole non solo l’uscita dell’Italia dall’Euro e dall’Europa, ma anche dalla NATO rompendo tutti gli attuali schemi.

Sondaggi politici: crescono Paragone e Rizzo

Negli ultimi anni in Italia il periodo della legge di Bilancio è sempre coinciso con quello del massimo scontro tra Roma e Bruxelles. Con l’emergenza Covid in atto, tutto sembrerebbe scivolare in secondo piano anche se l’ultimo sondaggio di Termometro Politico ci fa notare una crescita dei partiti più anti-Europa.

Stando a queste intenzioni di voto, Italexit dell’ex 5 Stelle Gianluigi Paragone sarebbe al momento al 2%. Una percentuale questa buona per un partito nato da pochi mesi, tanto da non essere troppo lontana dalla soglia di sbarramento del 3% dell’attuale legge elettorale.

L’asticella a breve potrebbe però essere innalzata al 5% con la riforma elettorale in cantiere, rendendo la corsa per un posto in Parlamento molto più complicata: a quel punto per tutte le forze politiche “minori” sarebbe d’obbligo stringere alleanze.

Chi invece ha sempre rifiutato compromessi con le altre forze della stessa area è Marco Rizzo, con il sondaggio che indica il Partito Comunista all’1% dopo che nel 2018 alle politiche il risultato era stato un magro 0,33%.

Per entrambi i partiti a breve ci potrebbe però essere un appuntamento dove misurarsi direttamente alle urne: le elezioni amministrative a Roma. Italexit infatti dovrebbe essere presente con Monica Lozzi (pure lei ex M5S) come candidata, mentre appare probabile la presenza anche del Partito Comunista, specie dopo che Marco Rizzo è sceso in campo di persona alle recenti suppletive nella capitale.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories