Samsung Galaxy Buds+: prezzo e caratteristiche delle cuffiette wireless

Arrivano le nuove cuffiette wireless Samsung Galaxy Buds+: il suffisso Plus nasconde caratteristiche aggiuntive accanto a un prezzo e un design sostanzialmente invariato.

Samsung Galaxy Buds+: prezzo e caratteristiche delle cuffiette wireless

Le Samsung Galaxy Buds+ sono arrivate: la nuova versione delle apprezzate cuffiette wireless realizzate dal colosso sudcoreano e pronte ad accompagnare Samsung Galaxy S20 (gli smartphone top di gamma destinati a lanciare la nuova linea del brand). Ma quanto costano e quali sono le principali caratteristiche?

Samsung Galaxy Buds+ alzano l’asticella e si preparano a rivaleggiare con gli Air Pods Pro di Apple con alcune ad inserirsi tra i migliori auricolari wireless del mercato. Le nuove Galaxy Buds, a cui si aggiunge il suffisso Plus, portano alla seconda generazione le cuffiette senza fili largamente apprezzate lo scorso anno.

Vediamo insieme una panoramica completa delle specifiche e delle caratteristiche tecniche e quali sono le nuove funzioni, e cosa cambia rispetto allo scorso anno, sul prezzo e la data d’uscita in Italia.

Samsung Galaxy Buds+: prezzo e uscita

Le Samsung Galaxy Buds+ fanno il loro debutto all’evento Samsung Galaxy Unpacked 2020 (11 febbraio) e, guardando a quanto applicato per il precedente modello, le nuove cuffie senza fili True Wireless potrebbero essere concessi in abbinamento per i primi acquirenti di Samsung Galaxy S20, S20+ e S20 Ultra.

Preordinando uno dei nuovi modelli realizzati da Samsung, si riceverebbe in abbinamento i Galaxy Buds Plus il cui prezzo, quest’anno, potrebbe aggirarsi tra 170 e 200 euro.

Samsung Galaxy Buds+: design, caratteristiche e funzioni, cosa cambia?

Le Galaxy Buds+ potrebbero essere molto simili alla versione dello scorso anno, seppur applicando diverse migliorie incentrate tutte sulla connettività e la qualità del suono.

Purtroppo, molti dei rumor smentiscono la presenza della cancellazione attiva del rumore, caratteristica di punta delle Air Pods di Apple, una mancanza che mette gli auricolari un passo indietro rispetto alla concorrenza.

Resta attiva la tecnologia Enhanced Ambient Sound e l’ottimizzazione data da AKG, mentre la qualità delle chiamate migliora con un doppio microfono in grado di adattarsi in situazioni differenti come ambienti rumorosi (si parla anche di un terzo microfono aggiuntivo che renderà le Buds+ un modello di riferimento più per le chiamate che per l’ascolto di musica da smartphone).

Migliorata anche l’autonomia complessiva, che passa da 58 mAh dell’attuale modello a 85 mAh aumentando notevolmente la capacità di utilizzo.

Per quanto riguarda invece le funzionalità, le Galaxy Buds+ si integreranno ancora meglio con l’assistente virtuale Bixby, in modo simile a quanto fatto da Apple con AirPods e Siri, permettendo di chiamare in auto l’assistente virtuale senza il bisogno di mettere le mani in tasca e utilizzare il nostro smartphone.

Per chi non possiede un device Samsung sarà presto disponibile un’app dedicata per iPhone, dal 7 in poi, che permetterà di impostare e utilizzare alla perfezione gli auricolari.

Sul fronte design invece, poche sorprese: gli auricolari resteranno sostanzialmente invariati rispetto allo scorso anno, salvo qualche nuova colorazione come quella grigio perla. Il dettaglio in questione sembra essere stato testimoniato da un video unboxing trapelato in rete, che ne rivela l’aspetto decisamente poco sorprendente.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su Samsung

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.