Salone di Ginevra 2019: Volkswagen presenta la nuova Passat e l’ e-Buggy Concept

Volkswagen porta al Salone di Ginevra 2019 la nuova Passat, restyling dell’ottava generazione. Sul mercato a settembre con guida semi-autonoma e ibrido plug-in.

Salone di Ginevra 2019: Volkswagen presenta la nuova Passat e l' e-Buggy Concept

Tra le tante novità attese al Salone di Ginevra 2019, c’è il restyling dell’ottava generazione di Volkswagen Passat, introdotta nel 2014. Una pietra miliare per il Marchio tedesco, che può vantare oltre 30 milioni di unità vendute fin dal lancio della prima versione, nel 1973.

La pre-commercializzazione della nuova Passat “model year 2019” verrà avviata a maggio prossimo, mentre l’arrivo negli showroom è previsto per settembre a cominciare dalla Germania.

Il 2018 è stato un anno importante per Volkswagen, con 6.244.900 auto consegnate. La strategia per il futuro abbraccia l’elettrificazione, con soluzione come quella dell’ e-Buggy Concept, riedizione del mitico Buggy degli anni ’80 senza emissioni.

La nuova Volkswagen Passat porta in dote guida semi-autonoma e più sicurezza

Tra le novità rispetto al modello attuale c’è una robusta iniezione di tecnologia. Per la prima volta su una Volkswagen sarà disponibile la guida parzialmente autonoma fino a 210 km/h, grazie al dispositivo Travel Assist.

Altre novità riguardano lo sterzo capacitivo (reagisce al tocco del guidatore), il sistema IQ.Drive e il cruscotto digitale, già presente sulla Tiguan. Grande attesa anche per la Passat GTE, versione ibrida plug-in che può contare su un’autonomia in modalità elettrica di 55 chilometri (WLTP).

La nuova Volkwagen Passat che verrà presentata in anteprima al Salone di Ginevra è il restyling dell’ottava generazione. Come dicevamo, un modello storico per VW, perché è il secondo per vendite globali (circa 30 milioni di unità) dietro ad un mostro sacro come la Golf, che ha raggiunto quota 35 milioni.

I progettisti Volkswagen hanno lavorato in particolar modo sull’aspetto tecnologico, concentrando nella nuova Passat una serie di dispositivi per la guida e la sicurezza racchiusi sotto il nome di IQ.Drive.

Tra questi, il più significatico è sicuramente il Travel Assist, il sistema di guida semi-autonoma. Si tratta di un dispositivo in grado di seguire il veicolo che precede adeguando la velocità e la distanza di sicurezza. Il travel Assist funziona fino ad una velocità di 210 km/h.

Non solo guida autonoma, ma anche sicurezza. Ecco allora il volante capacitivo: la corona contiene dei sensori in grado di rilevare la presenza della mani del guidatore. In assenza di ciò, dopo alcuni secondi il sistema emette degli allarmi e compie una leggera frenata.

Se non arriva nessuna reazione da parte del guidatore (è sufficiente un tocco sulla corona del volante), il sistema - rilevando una situazione di potenziale pericolo, come un malore o un colpo di sonno - attiva la frenata d’emergenza arrestando il veicolo.

Ulteriore tecnologia viene introdotta sulla nuova Passat grazie all’Emergency Steering Assist - che interviene durante la manovre di scarto favorendo il riallineamento del veicolo - e ai fari a matrice di LED IQ.Light, in grado spegnere automaticamente una parte del fascio luminoso per non abbagliare chi procede in senso opposto.

Per quanto riguarda la connettività, la Passat 2019 sarà dotata del MIB3 con scheda SIM integrata, per avere il veicolo sempre connesso, utilizzare tutte le funzioni dello smarphone e delle relative app.

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Volkswagen

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \