Renzi spiega il vero motivo della crisi di governo: “Tanti punti, su tutti il Mes”

Alessandro Cipolla

15/01/2021

15/01/2021 - 16:38

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Matteo Renzi nella sua ultime Enews ha spiegato quelli che sono stati i motivi che hanno portato a questa crisi di governo: tra le varie cause, per il leader di Italia Viva quella principale è la mancata richiesta del Mes sanitario.

Renzi spiega il vero motivo della crisi di governo: “Tanti punti, su tutti il Mes”

Da quando mercoledì scorso Matteo Renzi, durante una conferenza stampa che in qualche modo passerà alla storia, ha ufficializzato le dimissioni delle ora ex ministre Teresa Bellanova ed Elena Bonetti, in molti si sono chiesti perché Italia Viva ha deciso di aprire una crisi di governo in un momento così delicato per il Paese.

A riguardo, un fiume di inchiostro è stato versato sia prima che dopo lo strappo dei renziani, ma adesso tramite l’ormai consueta Enews è stato il diretto interessato a voler dare la sua versione dei fatti.

In una sorta di auto-intervista dove punto per punto ha cercato di ricostruire i fatti che hanno portato alla crisi di governo, Matteo Renzi ha risposto anche alla domanda: “ Qual è il punto decisivo per la rottura? ”.

Tanti. Ma su tutti, il Mes. Noi chiedevamo più soldi per la sanità, attivando il Mes. Il Premier ha voluto la conta in Aula. La mancata attivazione del Mes sarà pagata dai dottori, dai ricercatori, dai malati e dalle loro famiglie. E da chi potrebbe beneficiare dei capitoli di spesa che l’attivazione del Mes permetterebbe di aumentare: infrastrutture, cultura, turismo.

Per Renzi una crisi di governo nata per colpa del Mes

Il vero casus belli che ha portato di fatto Italia Viva a mettersi fuori dall’attuale maggioranza di governo, sarebbe quindi secondo le parole di Matteo Renzi la non volontà da parte del governo di attivare il Mes sanitario.

A riguardo, così recita un passaggio della lettera con cui Teresa Bellanova, Elena Bonetti e Ivan Scalfarotto, hanno annunciato a Giuseppe Conte le loro dimissioni.

Ma la scelta di non accedere ai fondi del Mes, quando la bozza del piano pandemico dice testualmente che se non ci sono risorse si dovrà fare una scelta tra le persone che hanno bisogno di cure, ci sembra assurda. Si può rifiutare di investire risorse immediatamente disponibili sulla sanità in piena pandemia?

Anche se il Mes sanitario è un argomento non legato al Recovery Plan che era in discussione, oltre al fatto che appariva fin a subito una richiesta inesaudibile vista la conclamata contrarietà del Movimento 5 Stelle, azionista di maggioranza dei giallorossi, la mancata attivazione del fondo sarebbe il vero motivo per cui Matteo Renzi ha innescato una crisi di governo che, al momento, ancora non si capisce come possa essere risolta.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories