Conferenza stampa Renzi oggi, cosa ha detto il leader di Italia Viva

Mario D’Angelo - Laura Pellegrini

13 Gennaio 2021 - 19:03

13 Gennaio 2021 - 20:09

condividi
Facebook
twitter whatsapp

In conferenza stampa, Matteo Renzi ha annunciato le dimissioni delle ministre di Italia Viva.

Conferenza stampa Renzi oggi, cosa ha detto il leader di Italia Viva

All’indomani del via libera del Consiglio dei Ministri al Recovery Plan il leader di Italia Viva Matteo Renzi nella conferenza stampa di oggi, mercoledì 13 gennaio, ha annunciato il ritiro del sostegno al Governo.

Nel CdM di ieri le due ministre di IV, Teresa Bellanova e Elena Bonetti, si sono astenute, ed è diventata quindi sempre più concreta l’ipotesi oscura di una possibile crisi di Governo. In conferenza stampa Renzi ha confermato le dimissioni delle ministre e del sottosegretario Scalfarotto.

Cosa succederà adesso?

Crisi di Governo è ufficiale, ministre Italia Viva si dimettono

Arrivato in conferenza stampa, Renzi ha annunciato immediatamente il ritiro delle ministre di Italia Viva.

I toni usati dal premier sono stati da chi ormai è all’opposizione, attaccando il Governo su tutta la linea: dal mancato rispetto delle regole costituzionali, l’immobilismo, la mancata attivazione del MES.

Non mancherà tuttavia il sostegno di Italia Viva in alcune imminenti votazioni chiave in Parlamento. Renzi non ha nemmeno escluso il sostegno a un eventuale Conte Ter.

Conferenza stampa Renzi: gli aggiornamenti in diretta

19:05 -Perché la crisi adesso?

  • abbiamo contribuito alla legge di bilancio
  • conclusa la legge di bilancio, i costruttori possono finalmente entrare in campo
  • bisogna dire cosa si vuole fare, dove si mettono gli investimenti, quali saranno gli investimenti per la sanità

19:02 - Bellanova: no grave errore

  • noi ci siamo assunti con senso delle istituzioni l’opportunità di chiudere questa crisi
  • non c’è una sintesi, un programma
  • un governo non si tiene in piedi perché deve fare il DPCM la domenica, quella è l’emergenza
  • bisogna porsi il problema di programmare il futuro
  • serve un’idea di sistema-Paese
  • abbiamo agito da costruttori e da leali costruttori dello Stato

18:57 - Orlando: un grave errore
Il vicesegretario del PD Andrea Orlando ha commentato così lo strappo.

18:50 - Ministre che si dimettono fanno gesto enorme

  • fare gli scatoloni è un’attività che non è facile
  • sono pochissimi i casi di gente che aveva la fiducia e si è dimesso
  • dovreste avere molto rispetto

18:47 - In Italia si vota nel 2023

  • se ci vogliono riprendere che lo facciano
  • ma non facciamo i segnaposto
  • in Italia si vota nel 2023, assicura Renzi
  • ci è costato tantissimo votare la fiducia a Bonafede
  • non ci sono stati contatti con il presidente del Consiglio

18:44 - Renzi: dovremmo essere ringraziati

  • dovreste dire grazie a Italia Viva
  • senza di noi ci sarebbe un Recovery Plan approvato nottetempo
  • abbiamo passato il giorno di Natale a mandare lettere a Gualtieri
  • noi siamo quelli che provano a dire le cose

18:40 - Possibile recuperare fiducia?

  • a proposito dell’appello di Mattarella: non si può costruire sulla sabbia
  • siamo orgogliosamente costruttori, prima di iniziare vogliamo vedere il progetto
  • se Conte vuole sfidarci in Parlamento con i responsabili, faccia pure
  • siamo pronti a tutti i tipi di discussione, anche in questo perimetro di maggioranza
  • se c’è un governo istituzionale o con la stessa maggioranza siamo pronti ad appoggiarlo
  • non ci interessa il nostro destino politico

18:34 - No governo con sovranisti

  • non faremo ribaltone a favore di governo delle forze sovraniste
  • questa è l’unica pregiudiziale
  • no a sguardo populista verso l’Europa
  • Renzi entrerebbe in un nuovo Governo che dica sì al MES e sblocchi i cantieri
  • fra indice di simpatia e indice di occupazione preferiamo il secondo

18:31 - IV in aula sarà con Governo per scostamento e ristori

  • Renzi annuncia il sostegno al prossimo Governo su scostamento di bilancio e ristori
  • Renzi sembra quindi convinto che un nuovo Governo sia già pronto
  • se c’è una crisi economica la si affronta nelle sedi istituzionali
  • iniziano le domande

18:27 - Risposta inadeguata alla pandemia

  • è mancata strategia unitaria su crescita, industria, trasporti, giovani
  • ci hanno detto che eravamo degli irresponsabili su Recovery Plan, ma poi ci hanno dato ragione
  • ci sono stati passi in avanti, ma rimane un problema: non si prende il MES
  • Renzi ripete tre volte: «Più fondi per la sanità»
  • è da irresponsabili non prenderlo

18:27 - Renzi: non diamo i pieni poteri a nessuno

  • abbiamo fatto questo Governo contro Salvini che chiedeva i pieni poteri
  • non consentiremo a nessuno di avere i pieni poteri
  • Renzi attacca l’utilizzo delle reti unificate e dei decreti, la delega ai servizi
  • critico anche verso la timidezza verso gli eventi di Washington
  • chi ci segue da casa penserà che sono argomenti banali, ma sono cardini della democrazia

18:22 - Pandemia impone rispetto regole democratiche

  • proprio in pandemia bisogna rispettare le regole democratiche
  • confermata la fiducia incrollabile nel Presidente della Repubblica
  • ci sono stati continui rinvii e annunci sui social
  • qualcuno deve avere il coraggio di dire che il re è nudo
  • non abbiamo paura, siamo liberi e coraggiosi

18:19 - Inizia la conferenza stampa

  • Siamo qui per annunciare le dimissioni delle ministre di Italia Viva e del sottosegretario Scalfarotto
  • una decisione difficile
  • la crisi politica non è aperta da Italia Viva, è aperta da mesi
  • il salto di qualità è stato chiesto da altre forze politiche
  • abbiamo detto: «Risolviamo le questioni aperte»

18:15 - Renzi è in ritardo
Il leader di Italia Viva non è ancora arrivato. Cresce l’attesa sui social. Su Twitter i trending topic sono tutti dedicati alla crisi di Governo.

17:50 - Fico richiama all’unità
Risale a poco prima delle 17 un tweet del presidente della Camera Fico che sottolinea il momento delicato in cui si trova l’Italia che richiama uno «spirito costruttivo». La conferenza dovrebbe iniziare entro le 18.

17:35 - Conferenza stampa rinviata alle 17,45 o alle 18
La conferenza stampa di Renzi è stata rinviata di poco. Problema tecnico o tentativo di mediazione dell’ultimo momento?

17:20 - Sale l’attesa
La conferenza stampa di Renzi sta per iniziare.

17:00 - Cosa aspettarsi?
La tensione tra Matteo Renzi e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte si fa sempre più palpabile. Mentre il leader di Italia Viva minaccia di ritirare le sue ministre e di far saltare il Governo, il premier conferma che con Italia Viva non sarà possibile formare un nuovo esecutivo. E quindi Matteo Renzi si prepara a passare all’opposizione.

— -La seguente parte dell’articolo è stata scritta prima della conferenza stampa di Renzi

Cosa dirà Renzi in conferenza stampa

L’emergenza coronavirus, la crisi sanitaria ed economica e la complessità del periodo che stiamo vivendo sono state compromesse da una nuova sfida: quella che Renzi ha lanciato al premier Conte. Infatti, il giorno dopo l’approvazione in Cdm del Recovery Plan, Renzi ha minacciato di ritirare le ministre Teresa Bellanova (Agricoltura) ed Elena Bonetti (Famiglia).

Italia Viva ha chiarito in una nota che durante la conferenza - alla quale parteciperanno anche le ministre Teresa Bellanova ed Elena Bonetti, oltre al sottosegretario Ivan Scalfarotto - si cercherà di «fare chiarezza sulla crisi di Governo».

Quel che accadrà nel pomeriggio di mercoledì non è affatto scontato: Matteo Renzi potrebbe dimettere le sue ministre dal Governo Conte e passare all’opposizione. Al tempo stesso, però, occorrerà prendersi la responsabilità di una crisi di Governo nel pieno di una pandemia. In questo caso, infatti, Conte ha escluso la possibilità di un rimpasto e di un nuovo esecutivo con Italia Viva.

Io non volevo far fuori Conte - ha spiegato il leader di Italia Viva -, ma me stesso da questo Governo. Evidentemente hanno i numeri per andare avanti e se vogliono gli posso anche cedere qualcuno... Me ne andrò all’opposizione”.

L’ex premier è convinto che “ Conte sostituirà le ministre di Italia Viva e poi andrà alle Camere per chiedere la fiducia. Non so se prima si recherà al Quirinale - ha aggiunto -, comunque quando avrà dei nuovi ministri farà il passaggio parlamentare”.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories