Oro a 1.400 dollari entro 12 mesi: previsioni e analisi dell’esperto

Cresce la domanda del bene rifugio: tutti i fattori da monitorare per l’andamento dell’oro nei prossimi 12 mesi

Oro a 1.400 dollari entro 12 mesi: previsioni e analisi dell'esperto

Da circa due settimane l’oro ha ritrovato il suo ruolo di bene rifugio e le quotazioni sono salite da area 1.280 $ di fine maggio a 1.354 $ di oggi.

In meno di un mese l’oro ha riportato il bilancio 2019 ben sopra la parità: il metallo giallo da inizio anno guadagna il 5,60%, fra le migliori performance nel comparto dei metalli e soprattutto dei preziosi e c’è già chi ipotizza un ulteriore salita fino ai 1.400 $ per oncia.

È la visione base di Ubs che in un report dedicato alle materie prime consiglia una posizione long sull’oro.

Ubs: oro a 1.400 $/oncia entro 12 mesi

Ubs stima che il prezzo dell’oro possa agilmente approdare a quota 1.400 dollari l’oncia nei prossimi 12 mesi. La previsione della banca d’affari poggia sul fatto che i tassi reali Usa resteranno moderati nel prossimo anno, sia nel caso in cui la Fed resti immobile sia nel caso in cui vengano tagliati i tassi d’interesse.

«Le tensioni legate alla guerra commerciale, l’incertezza sui mercati finanziari e l’attesa che la Fed inizi un ciclo di taglio dei tassi ha portato a un aumento delle posizioni non commerciali nel mercato dei future e degli Etf. Le posizioni attuali sono in linea con una media storica e hanno spazio per crescere ulteriormente nel caso in cui la situazione economica dovesse peggiorare e se aumentasse la tensione sui timori di guerra commerciale», analizzano gli analisti di Ubs.

A favorire la dinamica rialzista delle quotazioni dell’oro nei prossimi mesi anche la debolezza del dollaro: «il biglietto verde è destinato a indebolirsi con l’attenzione che sarà maggiormente rivolta al deficit», si legge nella nota.

Tutti questi fattori sono destinati a sostenere l’oro nei prossimi mesi. Se lo scorso anno il metallo giallo aveva risentito negativamente della forza del dollaro, con i timori crescenti di un indebolimento dell’economia Usa l’attenzione degli investitori è tornata verso asset class destinate a beneficiare di un rinnovato clima di risk off (avversione al rischio) del mercato. Ubs sottolinea che stanno continuando anche gli acquisti di oro da parte delle Banche Centrali che «devono diversificare le proprie riserve».

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Oro (XAUUSD)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.