Quanto guadagna Jeff Bezos: patrimonio e incassi del CEO di Amazon

27 agosto 2020 - 12:46 |

Quanto guadagna Jeff Bezos, il CEO di Amazon e Blue Origin? Con un patrimonio di 200 miliardi di dollari è l’uomo più ricco del mondo: ecco incassi e investimenti fatti negli anni.

Quanto guadagna Jeff Bezos: patrimonio e incassi del CEO di Amazon

Quanto guadagna Jeff Bezos: l’uomo d’affari più ricco del mondo, inserito al primo posto dell’annuale classifica di Forbes, è CEO di una delle aziende più famose della società contemporanea, Amazon.

Il suo patrimonio netto ammonta a 200 miliardi di dollari, uno dei più alti di sempre derivati. Per intenderci, Jeff Bezos gode di uno stipendio giornaliero che da solo basta a renderlo ricco quanto il guadagno annuale di una star di Hollywood, milioni di dollari che finiscono in un patrimonio da record. Cifre che battono ogni rivale e che arrivano non solo dalla famosissima piattaforma e-commerce ma anche da altre società nate da oculati investimenti: Blue Origin, che guarda alla colonizzazione spaziale, il Washington Post, di cui è editore dopo averlo acquisito nel 2013 e molti altri.

Jeff Bezos rappresenta, accanto ad altri nomi come Mark Zuckerberg ed Elon Musk, uno degli uomini più importanti e ricchi del mondo: una personalità e un modo di condurre affari che lo posiziona spesso sotto i riflettori di ammiratori e detrattori, sempre pronti a tesserne le lodi e a inasprirne le critiche.

Facciamo il punto della situazione sulle finanze e il patrimonio netto al 2020 del numero uno di Amazon: ecco quanto, e come, guadagna esattamente Jeff Bezos.

Jeff Bezos di Amazon: quanto guadagna? Stipendio e patrimonio

Il dato più sicuro sul patrimonio netto arriva da Forbes: la nota testata finanziaria americana ha stilato la classifica degli uomini più ricchi del mondo e Jeff Bezos si è posizionato al primo posto, nonostante il costoso divorzio dall’ex moglie MacKenzie Sheri Bezos, con una cifra record che attualmente si attesa a 200 miliardi di dollari (molto ha contribuito l’emergenza coronavirus nell’esponenziale e accelerata crescita).

Il suo primato è tallonato solo leggermente da Bill Gates, il leader di Microsoft, ed è soggetto a diverse annotazioni curiose che arrivano in gran parte da articoli di approfondimento e, a volte, da attacchi di tipo politico: Bernie Sanders, senatore statunitense, lo attaccò a margine di un comizio rivelando che in solo dieci secondi Bezos riesca a guadagnare quanto lo stipendio medio di un dipendente di Amazon.

L’azienda a cui Bezos deve molta della propria fortuna miliardaria è spesso al centro di polemiche sulle condizioni lavorative e sui bassi salari percepiti da chi impacchetta pacchi a ritmi giudicati al limite del sopportabile. La verità sta nel mezzo e il business plan di Bezos non è tanto differente da quello di altri grandi colossi commerciali: oltretutto la sua fortuna non deriva del tutto da Amazon ma anche da azioni acquistate nel corso degli anni.

Gli investimenti di Jeff Bezos

In pochi sanno che Bezos possiede anche una società di venture capital attraverso cui effettua investimenti, la Bezos Expeditions, che lo ha visto figurare tra i primi azionisti di Google: nel lontano 1998 l’attuale CEO di Amazon investì 250 mila dollari in Big G in cambio di 3 milioni di azioni, investimento che nel 2017 fruttò ben 3,1 milardi di dollari.

Questo è solo uno dei tanti esempi, ma Bezos è uno che guarda anche al futuro e parte del patrimonio ricavato da Amazon, che nel 2019 ha raggiunto il valore di 315 miliardi di dollari, viene investito nei molteplici progetti collaterali del paperone degli acquisti online.

Blue Origin, il progetto spaziale di Bezos, punta a formare le prime colonie extraterrestri entro il 2025: non solo, tra i piani dell’amministratore delegato di Amazon c’è anche quello di sfruttare la superficie lunare per ospitare l’industria pesante, trasferendo tutto ciò che nuoce al pianeta Terra sul satellite.

I suoi investimenti si estendono poi nel settore farmaceutico: sue sono PillPack, farmacia online per farmaci personalizzati rilevata per un miliardo di dollari, e Whole Foods Market, catena di supermercati che si dedicata a prodotti biologici.

Le opere di beneficenza

Nonostante le critiche, l’ultima l’aver donato “solo” 600.000 mila dollari per gli incendi in Australia, parte del patrimonio e dei guadagni di Jeff Bezos vengono devoluti anche in beneficenza e in opere di carità: nel 2012 si è battuto per legalizzare il matrimonio tra coppie dello stesso sesso, donando 2,5 milioni di dollari allo stato di Washinghton, e altri proventi sono stati devoluti utilizzando sempre la Bezos Expeditions (dall’Istituto per la Neuroscienza di Princeton alla TheDream.US, fondo che elargisce borse di studio per immigrati privi di documenti portati negli Stati Uniti quando erano minorenni).

Un patrimonio così alto però fa apparire spesso come irrisorie le cifre donate da Bezos che, per molti, resta ancora un filantropo in erba. D’altronde, il suo attuale mestiere è essere l’uomo più ricco della Terra.

Argomenti:

Amazon Jeff Bezos

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1517 voti

VOTA ORA