Pronta la legge di Bilancio, sbarca in Parlamento mercoledì

La legge di Bilancio è al vaglio del Mef e della Ragioneria, mercoledì passa alle Camere per l’approvazione

Pronta la legge di Bilancio, sbarca in Parlamento mercoledì

La legge di Bilancio è pronta e sarà sottoposta al parere del Parlamento mercoledì prossimo.

Il testo è ora al vaglio della Ragioneria e del Ministero dell’Economia.

Intanto in serata, a Palazzo Chigi, il premier Giuseppe Conte ha incontrato il titolare del Mef Giovanni Tria per fare il punto sulla manovra.

L’ultima bozza della Manovra, le novità

La nuova bozza conferma il “fondo per la revisione del sistema pensionistico” e il fondo per finanziare reddito e pensioni di cittadinanza, ma rinvia le misure ad appositi provvedimenti.

Per il primo fondo vengono confermati 6,7 miliardi di euro nel 2019 e 7 miliardi dal 2020, per l’altro 9 miliardi annui: di questi fino a 1 miliardo di euro, sia per il 2019 che per il 2020, è destinato al potenziamento dei centri per l’impiego, 10 milioni di euro sono destinati al finanziamento del contributo per il funzionamento di Anpal.

La bozza prevede anche provvedimenti volti a favorire la crescita demografica. Terreni saranno affidati in concessione gratuita, per 20 anni, alle famiglie che concepiranno il terzo figlio tra il 2019 e il 2021, prevista anche la concessione di mutui fino a 200mila euro a tasso zero a quelle che acquistano casa vicino ai terreni.

Tra le altre novità anche una flat tax al 15% per i docenti su quanto percepito da lezioni private e ripetizioni. 4,2 miliardi saranno destinati ai rinnovi della Pubblica Amministrazione.

Il fondo di ristoro per le vittime delle crisi bancarie ha una dotazione finanziaria iniziale di 525 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021. Dalle banche e dalle assicurazioni il governo stima, grazie a una stretta fiscale maggiore, entrate per oltre 4 miliardi nel 2019.

Cattive notizie per i fumatori: aumentano anche le accise sulle sigarette. Per quanto riguarda la sanità pubblica, per il 2019, previsti 114.435 milioni di euro. Per l’anno 2020, 2.000 milioni di euro in più e per il 2021 ulteriori 1.500 milioni di euro.

Il ministro per i rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro in un’intervista alla web tv dei Consulenti del Lavoro ha commentato:

“La manovra contiene tutte le nostre proposte per rilanciare i consumi e l’economia reale. Ci dobbiamo preparare a un’interlocuzione franca, onesta, ma anche a testa alta, con le istituzioni europee, consapevoli che la strada è giusta e quello che stiamo facendo è ciò che serve al nostro Paese. ”

I 115 articoli ora dovranno arrivare al Quirinale per la firma del Capo dello Stato e, subito dopo, passeranno alle Camere per la discussione e l’approvazione.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Italia

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.