Poste Italiane diventa digital grazie al cloud di Microsoft

Poste Italiane e Microsoft hanno siglato un protocollo d’intesa per la trasformazione digitale del Gruppo

Poste Italiane diventa digital grazie al cloud di Microsoft

Poste Italiane e Microsoft hanno siglato una partnership per la digitalizzazione del gruppo. Al centro dell’accordo è il Cloud Computing di Microsoft, con il quale Poste punta a rinnovare la propria rete e rendere più efficienti i servizi. Il processo di trasformazione digitale in Poste Italiane è già avviato, ma l’azienda ha deciso di accelerare puntando su una collaborazione con un colosso hi-tech come Microsoft. Ma non si tratta soltanto di cloud: all’avvio anche un piano di formazione congiunto intitolato Ambizione Italia i cui temi saranno PMI, PA e cibersecurity.

Poste Italiane accelera digitalizzazione con Microsoft

Poco più di un anno fa, Poste Italiane ha dato il via a Deliver 2022, il piano che prevede un consolidamento della crescita del Gruppo incrementando gli investimenti in attività strategiche. E proprio nell’ambito di Deliver 2022 è stata individuata la digitalizzazione come chiave per migliorare la competitività su suolo nazionale.

In quest’ottica sarà innovata non soltanto la rete degli uffici postali, ma l’intero ecosistema di servizi offerti ad aziende, cittadini e PA. Da qui l’affidamento alle piattaforme cloud di Microsoft, ovvero Dynamics 365, Azure e Microsoft 365.

Le piattaforme cloud di Microsoft

Con il primo si vuol migliorare la costumer experience degli utenti su tutti i canali, fornendo ai clienti una visione unica di tutti i dati e servizi a disposizione, il secondo assicura una struttura IT più scalabile e sicura, e dunque rende la società più agile nell’innovazione di business diversi, mentre Microsoft 365 crea ambienti lavorativi più collaborativi e produttivi in logica di smartworking.

È pronto anche un piano di formazione, delineato da Poste e Microsoft in maniera congiunta, con un focus su piccole e medie imprese, pubblica amministrazione e cybersicurezza. Sempre in questa chiave è visto il percorso di valorizzazione dei talenti, che coinvolgerà fino a 134 mila dipendenti di Poste Italiane.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Poste Italiane S.p.A.

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \