Polizia: Gabrielli chiede al Governo un nuovo contratto per il personale in divisa (e risponde a Salvini)

Il Capo della Polizia, Franco Gabrielli, ha commentato l’usanza di Matteo Salvini di indossare ripetutamente la divisa: “Non era necessario, i cittadini non sono idioti”.

Polizia: Gabrielli chiede al Governo un nuovo contratto per il personale in divisa (e risponde a Salvini)

Il Capo della Polizia, Franco Gabrielli, ha commentato il passaggio di consegne di questi giorni tra Matteo Salvini e il nuovo Ministro dell’Interno, l’ex prefetto di Milano Luciana Lamorgese, svelando anche cosa si aspetta da questo nuovo Governo.

Nel dettaglio, Gabrielli ha commentato l’abitudine di Matteo Salvini di indossare divise della Polizia di Stato (e non solo), una scelta che solo qualche mese fa aveva definito come “un gesto di attenzione”. Incalzato ancora una volta dai giornalisti, Gabrielli ha dichiarato che da parte sua non crede che il Ministro dell’Interno - “l’unica autorità di pubblica sicurezza”, nonché “vertice politico della Polizia di Stato” - avesse bisogno di indossare una “t-shirt per affermare questa sua funzione”. E rincara la dose:

“Così facendo si rischia di immaginare che i cittadini siano una banda di idioti, che hanno bisogno di una t-shirt o di un vessillo per riaffermare una cosa del genere”.

Parole che sembrano celare un rapporto non proprio idilliaco tra il Capo della Polizia e l’ormai ex Ministro dell’Interno. Dovrebbe andare diversamente, invece, adesso che al Viminale siederà l’ex prefetto di Milano Luciana Lamorgese, con la quale Gabrielli ritiene “sarà semplice parlare in quanto, essendo una collega, parla la mia stessa lingua”.

Ma quale sarà la prima richiesta che Gabrielli farà al Ministero dell’Interno? È stato lo stesso Capo della Polizia a rispondere a questa domanda, facendo chiarezza su quale sarà il punto sul quale farà maggior pressione al nuovo Esecutivo: il rinnovo del contratto per il personale in divisa.

Gabrielli, Polizia di Stato: vi svelo le mie richieste al Governo

La speranza del Capo della Polizia Franco Gabrielli è che il Governo metta mano il prima possibile al contratto del personale in divisa, scaduto - così come per gli altri dipendenti pubblici - il 31 dicembre 2018.

Un contratto che va rinnovato e adeguato - anche economicamente - agli impegni della Polizia di Stato che svolge un ruolo di particolare importanza. A tal proposito Gabrielli ha sottolineato che le persone hanno bisogno di sentirsi maggiormente tutelate in particolari giorni (festivi) ed orari (la notte); ecco perché bisogna garantire la presenza in strada in queste situazioni, presenza che - ha ricordato Gabrielli - va adeguatamente remunerata.

Il tema del rinnovo del contratto, quindi, è di particolare importanza dal momento che consente agli appartenenti alla Polizia di Stato di fare il lavoro in nome dei cittadini, che Gabrielli definisce come “la nostra unica ragione di esistere”. Ed aggiunge: “Non lo chiediamo per noi stessi, ma per la missione che ci è stata affidata”.

Gabrielli: “Avevo già chiesto il rinnovo di contratto a Salvini

Il Capo della Polizia ha poi spiegato che di rinnovo del contratto ne aveva già parlato con il Ministro Salvini; un discorso che però non ha portato a nulla di concreto se non alla promessa di un accordo a cifre maggiori rispetto alla precedente contrattazione.

Adesso che il cambio di Governo ha portato in dote un nuovo Ministro dell’Interno, che risponde al nome di Luciana Lamorgese, Gabrielli continuerà nella sua battaglia per far sì che gli appartenenti alle Forze di Polizia abbiano un nuovo contratto il prima possibile, così da procedere una volta per tutte con quella valorizzazione economica - che tra l’altro viene citata nel programma del Governo M5S-PD - che da anni viene promessa ma mai realizzata.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Polizia di Stato

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.