Pokemon GO: il piano segreto della Nintendo per aumentare i guadagni

Il download di Pokémon GO sarà gratuito sia per Android che per iOS, ma Nintendo ha in mente un metodo differente per monetizzare con la nuova app dedicata ai Pokémon.

Pokemon GO: il piano segreto della Nintendo per aumentare i guadagni

Pokémon GO: presto Nintendo potrebbe raggiungere degli accordi commerciali con alcune società importanti per far sponsorizzare l’app del momento dai grandi marchi.

Volete catturare dei Pokémon rari? Avete bisogno di Poké Ball e siete alla ricerca del PokéStop più vicino a voi? Al momento i Pokémon rari e i Poké Stop si possono trovare indistintamente nei luoghi che vi circondano, come parchi e monumenti. Certo, trovare un Pokémon raro non è facile, ma con un po’ di fortuna è possibile che la vostra ricerca alla fine produca i suoi frutti.

Tra qualche mese, però, i Pokémon rari e i PokéStop potrebbero trovarsi in alcuni punti specifici determinati dalla Nintendo, come ad esempio nei ristoranti di McDonald’s. Sì perché nel corso di un’intervista rilasciata al Financial Times i vertici della Niantic, l’azienda che ha collaborato con Nintendo per lo sviluppo di Pokemon GO, hanno dichiarato di voler stringere degli accordi commerciali con delle importanti aziende interessate alla sponsorizzazione dell’app del momento.

Quindi, nonostante le azioni in borsa della Nintendo siano salite di circa il 50% visto lo straordinario successo ottenuto da Pokémon GO, i vertici dell’azienda avrebbero ideato un piano per monetizzare maggiormente il videogioco.

Naturalmente il download sia per Android che iOS sarà sempre gratuito, e continueranno ad esserci gli acquisti in app di Pokéball, ma la ricerca di Pokéstop e Pokémon rari non sarà più libera come oggi.

Pokémon GO: cosa potrebbe cambiare in futuro?

Pokémon GO è una delle applicazioni più usate del momento. Il nuovo videogioco Nintendo non è ancora uscito ufficialmente, ma installando il file APK presente in rete è possibile giocare in anteprima.

Potrebbe interessarti anche: Pokemon GO: data di uscita rinviata? Ecco quando esce in Italia.

Sono tantissimi gli utenti che hanno cominciato a giocare utilizzando questo trucco, tant’è che negli ultimi giorni i server di Pokémon GO sono stati messi a dura prova. Pensate che nelle ultime settimane la media del tempo in cui gli utenti hanno giocato con Pokémon GO è stata superiore a quella di utilizzo di altre applicazioni famose, come ad esempio Facebook e Snapchat.

Non mancano però gli eventi spiacevoli legati al gioco; ad esempio nel Missouri (USA) un gruppo di rapinatori ha sfruttato Pokémon GO per attirare gli ignari giocatori nei pressi di un Poké Stop. Probabilmente però è stata proprio questa sfortunata vicenda a suggerire alla Nintendo un nuovo modo per monetizzare con Pokémon GO.

Nel dettaglio, visto il successo ottenuto dalla nuova app e al numero elevato degli utenti iscritti, molte grandi aziende hanno cominciato ad interessarsi con la Nintendo e Niantic per stringere degli accordi pubblicitari.

Naturalmente i vertici delle due aziende si sono dette interessati, ma senza accettare l’invasione di banner pubblicitari nella schermata del gioco. Infatti, la sponsorizzazione di Pokémon GO avverrà diversamente perché, come spiegato nel corso dell’intervista al Financial Time, presto nel gameplay dell’app dei Pokémon faranno la comparsa dei luoghi sponsorizzati, dove gli utenti dovranno andare per catturare Pokémon rari o per prendere i regali del PokéStop.

Pensate ad esempio ai negozi McDonalds, dove in determinati orari potrebbero comparire dei Pokémon speciali da catturare. Al momento comunque i vertici della Niantic non hanno svelato il nome delle aziende con cui sono in trattativa, ma stando ai ben informati l’accordo con McDonalds sarebbe molto vicino.

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su Pokémon

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.