Pensioni, aumenta il netto con il taglio Irpef: la tabella degli importi nel 2022

Simone Micocci

20 Dicembre 2021 - 11:12

condividi

Pensioni: ecco di quanto aumenta l’importo netto dal 1° gennaio 2022. Guadagni tra i 30 e i 35 euro al mese nella fascia 15-25 mila euro.

Pensioni, aumenta il netto con il taglio Irpef: la tabella degli importi nel 2022

Le pensioni gioveranno della riforma dell’IRPEF, come pure della perequazione che scatterà dal 1° gennaio prossimo. A differenza di quanto successo nel 2019 con il taglio del cuneo fiscale, dunque, dal prossimo anno per le pensioni ci sarà un aumento dell’importo lordo ma anche - e soprattutto - nel netto.

Perché semplicemente si pagheranno meno tasse sulle pensioni, merito della revisione delle aliquote IRPEF e delle nuove detrazioni. Un guadagno, o risparmio a seconda di come lo si vuole intendere, annunciato da mesi ma che vede la luce solamente con la presentazione dell’emendamento governativo alla Legge di Bilancio 2022, con il quale appunto vengono spiegati i termini e gli effetti della riforma IRPEF sulle pensioni.

A tal proposito, di seguito trovate una tabella dove abbiamo messo in risalto la variazione netta, ossia quanto effettivamente entrerà nelle tasche del pensionato a fine anno. Facciamo dunque luce sugli importi effettivi degli aumenti delle pensioni, facendo in primis chiarezza su come la tabella è stata realizzata.

Pensioni 2022: perché cambia l’importo lordo

Nella tabella che trovate di seguito noterete subito una variazione dell’importo lordo della pensione tra il 2021 e il 2022. Il merito è della rivalutazione 2022, per la quale vi è un tasso dell’1,7%.

Allo stesso tempo, come annunciato nei giorni scorsi dal Presidente dell’INPS, dal 1° gennaio 2022 tornerà a essere utilizzato un sistema di rivalutazione a tre fasce, anziché a sei come quello adottato quest’anno, con vantaggi specialmente per gli importi piuttosto elevati.

Pensioni 2022: perché cambia l’importo netto

Anche solo con la rivalutazione delle pensioni ci sarebbe stato un aumento dell’importo netto dell’assegno, figuriamoci adesso che il Governo è anche in procinto di attuare una riforma fiscale con un taglio delle tasse.

Nel dettaglio, la riforma IRPEF parte da una revisione delle attuali aliquote, passando da cinque a quattro scaglioni di reddito. Il risultato di una tale operazione è il seguente:

  • 23% sino a 15mila euro;
  • 25% sopra i 15 mila ma sotto i 28mila euro;
  • 35% sopra i 28 mila ma sotto 50mila euro ;
  • 43% per la quota di reddito eccedente i 50 mila euro.

In secondo luogo, poi, viene rivista la detrazione spettante per i redditi da pensione. Nel dettaglio, dagli attuali 1.880,00€ si passa a 1.955,00€, con un innalzamento della no tax area che passa dagli attuali 8.125,00€ a 8.500,00€.

Pensioni 2022: la tabella degli aumenti netti e lordi

Ecco la tabella che riassume gli effetti delle misure suddette, dove per il calcolo da lordo a netto non sono state considerate né addizionali locali né carichi di famiglia. A seconda della situazione, quindi, è possibile che il netto sia più alto, o più basso, di quanto indicato. In ogni caso le cifre ci aiutano a farci un’idea di chi guadagnerà di più e chi di meno dal taglio delle tasse.

PENSIONE ANNUA LORDA 2021 IMPORTO NETTO 2021 PENSIONE ANNUA LORDA 2022 IMPORTO NETTO 2022VARIAZIONE NETTA
8.000,00€ 8.0000,00€ 8.136,00€ 8.136,00€ 136,00€
8.500,00€ 8.384,00€ 8.644,00€ 8.602,00€ 218,00€
9.000,00€ 8.726,00€ 9.153,00€ 8.960,00€ 234,00€
15.000,00€ 12.847,00€ 15.255,00€ 13.261,00€ 414,00€
25.000,00€ 19.822,00€ 25.425,00€ 20.284,00€ 462,00€
30.000,00€ 23.090,00€ 30.504,00€ 23.288,00€ 198,00€
35.000,00€ 26.028,00€ 35.577,00€ 26.424,00€ 396,00€
40.000,00€ 28.966,00€ 40.640,00€ 29.554,00€ 588,00€
45.000,00€ 31.904,00€ 45.704,00€ 32.684,00€ 780,00€
50.000,00€ 34.842,00€ 50.768,00€ 35.777,00€ 935,00€
55.000,00€ 37.780,00€ 55.831,00€ 38.664,00€ 884,00€
75.000,00€ 49.580,00€ 76.087,00€ 50.210,00€ 630,00€
100.000,00€ 63.830,00€ 101.405,00€ 64.641,00€ 811,00€

Come potete vedere, il massimo del guadagno si ha intorno ai 50.000,00€ di pensione annua lorda, che nel 2022 salgono a 50.758,00€ con un assegno netto annuo di 35.777,00€. Ma anche le pensioni più basse godranno di un incremento, specialmente chi è tra la fascia compresa tra i 15.000€ e i 25.000€, per i quali vi è un aumento che va da un minimo di 30 a un massimo di 35 euro in più al mese.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

# IRPEF

Iscriviti a Money.it