Pensione di vecchiaia dopo assegno ordinario di invalidità, a quanto ammonta?

Lorenzo Rubini

8 Gennaio 2021 - 14:22

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Cosa accade all’assegno ordinario di invalidità nel momento che lo stesso viene trasformato in pensione di vecchiaia?

Pensione di vecchiaia dopo assegno ordinario di invalidità, a quanto ammonta?

L’assegno ordinario di invalidità viene corrisposto ai lavoratori che hanno subito, a causa di malattia fisica o mentale, una riduzione della capacità lavorativa superiore a 2 terzi. Per averne diritto, in ogni caso, è necessario aver versato almeno 5 anni di contributi di cui almeno 3 nel quinquennio precedente alla presentazione della domanda.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Salve,
Io vorrei sapere a quanto ammonterà la pensione di vecchiaia con 20 anni di contributi tenendo presente di aver rinnovato per tre volte la IO e avendo un invalidità del 100%
La ringrazio e le porgo i mie saluti ”

Assegno ordinario di invalidità e pensione di vecchiaia

Al compimento dei 67 (nel caso di accesso alla pensione di vecchiaia anticipata per lavoratori invalidi al compimento dei 57 anni per le donne e dei 62 anni per gli uomini) l’assegno ordinario di invalidità, se il lavoratore ha versato almeno 20 anni di contributi, si trasforma in pensione di vecchiaia.

Solitamente la trasformazione avviene in automatico ed è lo stesso INPS ad effettuarla.

Per quel che riguarda il trattamento economico spettante al momento dell’accesso alla pensione di vecchiaia, lo stesso è calcolato sulla totalità dei contributi effettivi versati dal lavoratore.

Se, quindi, durante la fruizione dell’assegno ordinario di invalidità ha continuato a lavorare anche i contributi versati dopo il riconoscimento saranno validi nel calcolo della pensione di vecchiaia.

In ogni caso per chi subisce la trasformazione dell’assegno ordinario di invalidità in pensione di vecchiaia l’importo di pensione mensile erogato non potrà mai essere più basso di quello già percepito a titolo di assegno ordinario di invalidità.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories