Pensione di vecchiaia anticipata: servono 3 anni di contributi nell’ultimo quinquennio?

La pensione di vecchiaia anticipata è una pensione di vecchiaia a tutti gli effetti con requisiti anagrafici ridotti per i lavoratori con invalidità.

Pensione di vecchiaia anticipata: servono 3 anni di contributi nell'ultimo quinquennio?

La pensione di vecchiaia anticipata permette ai lavoratori dipendenti del settore privato e a quelli autonomi di accedere al pensionamento di vecchiaia con un congruo anticipo se in possesso di invalidità certificata pari o superiore all’80%.

Rispondiamo ad una lettrice di Maney.it che ci scrive:

“Salve, volevo sapere se potessi usufruire della pensione di vecchiaia anticipata dato che ho 57 anni, ho lavorato nel settore privato dal 1983 al 2002 ed ho un’invalidità del 90%.
Mi sono rivolta al mio CAF di fiducia che mi ha riferito che però per poterne avere diritto, fossero richiesti almeno 3 anni di contributi nel quinquennio che precedeva la domanda.
Sono disposta a versare i contributi volontari che mi mancano per arrivare ai venti anni accreditati.
Grazie mille anticipatamente e buona giornata!”

Pensione di vecchiaia anticipata, quali requisiti?

Il Caf probabilmente si è sbagliato. La prestazione agli invalidi che richiede almeno 3 anni di contributi nel quinquennio precedente la presentazione della domanda è l’assegno ordinario di invalidità e non la pensione di vecchiaia anticipata.

Gli unici requisiti richiesti dalla pensione di vecchiaia anticipata sono i seguenti:

  • almeno 56 anni di età per le donne
  • almeno 61 anni di età per gli uomini
  • almeno 20 anni di contributi accreditati
  • percentuale certificata di invalidità pensionabile pari o superiore all’80%.

Si tratta a tutti gli effetti di una pensione di vecchiaia (che non richiede il versamento di 3 anni di contributi nel quinquennio precedente la domanda) con requisiti ridotti per agevolare la quiescenza dei lavoratori con percentuale di invalidità molto alta.

Nel suo caso, da quello che possono vedere, potrebbe mancare il requisito contributivo di 20 anni richiesto per l’accesso, visto che ha lavorato dal 1983 al 2002 dovrebbe, infatti, possedere 19 anni di contributi.

Si informi presso il Caf specificando che intende fruire della pensione di vecchiaia anticipata e chieda quanti mesi di contributi le mancano per raggiungere i 20 anni minimi richiesti.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories