Pensione, bonus 600 euro: quando posso ottenerlo?

Teresa Maddonni

27/04/2020

03/06/2021 - 11:57

condividi

Pensione, bonus 600 euro: quando posso ottenerlo? La circolare 49/2020 dell’INPS ha precisato l’incompatibilità tra l’indennità e l’assegno pensionistico. Tuttavia potrebbe essere esclusa da questa restrizione una categoria di cittadini.

Pensione, bonus 600 euro: quando posso ottenerlo?

Pensione e bonus 600 euro: quando posso ottenerlo? Cerchiamo di rispondere a questa domanda non per i pensionati ai quali, come da decreto Cura Italia, il bonus da 600 euro è precluso, ma per chi pur avendo fatto richiesta di pensione, ancora non l’ha ottenuta.

Il discorso vale per quei lavoratori autonomi, quindi titolari di partita Iva e iscritti alla gestione separata INPS o anche per gli iscritti all’Ago, l’assicurazione generale obbligatoria che abbiano fatto domanda di pensione, ma non abbiano ancora ricevuto risposta circa l’accettazione o meno della domanda di pensione.

Vediamo quindi cosa dice il decreto Cura Italia in merito e se chi ha fatto domanda, ma ancora non si è visto riconoscere la pensione, possa vedersi accreditato il bonus di 600 euro.

Pensione e bonus 600 euro: quando non è possibile

Pensione e bonus di 600 non sono compatibili. Non è possibile dunque per chi è in pensione di ottenere l’indennità prevista dal decreto Cura Italia. In merito a fare chiarezza era arrivata la circolare INPS 49/2020 che riportava delle specifiche sul bonus di 600 euro per le partite Iva nonché al punto 7 “i casi di Incumulabilità ed incompatibilità tra le indennità di cui al decreto-legge n. 18/2020 e altre prestazioni previdenziali. Regime delle compatibilità.” In particolare si legge nella circolare che il bonus di 600 euro è incompatibile:

“con le pensioni dirette a carico, anche pro quota, dell’Assicurazione generale obbligatoria (AGO) e delle forme esclusive, sostitutive ed esonerative della stessa, degli enti di previdenza di cui al decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509, ed al decreto legislativo 10 febbraio 1996, n. 103, nonché con l’indennità di cui all’articolo 1, comma 179, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, e ss.mm.ii. (c.d. Ape sociale).”

Dunque il titolare della pensione a carico dell’Ago o anche di enti di previdenza o che abbia l’Ape sociale non può ottenere il bonus 600 euro, fatto salvo il caso in cui sia in attesa di risposta alla domanda per ottenere l’assegno pensionistico.

OK al bonus 600 euro se aspetto la pensione

Se il lavoratore ha fatto domanda di pensione e aspetta risposta per l’accettazione della stessa, nel mentre può ottenere il bonus di 600 euro perché non percepisce ancora l’assegno.

Ovviamente non si ha la certezza in merito (non ci sono chiare indicazioni da parte del legislatore), ma dal momento che l’incompatibilità è tra pensione e bonus 600 euro come abbiamo sopra indicato, colui che ha fatto solo domanda per il pensionamento, ma al quale non è stata ancora data risposta, avrebbe per logica diritto all’indennità.

Possiamo immaginare infatti che aver inoltrato domanda per la pensione non equivalga ad averla ottenuta. Nel mentre il lavoratore iscritto all’Ago o ad altre gestioni INPS potrebbe richiedere ed eventualmente ottenere il bonus 600 euro in attesa della risposta che potrebbe anche essere di diniego.

Intanto il bonus di 600 euro dovrebbe essere previsto anche nel prossimo decreto di aprile con regole più stringenti per ottenerlo, ma con la cifra che potrebbe salire a 800 euro.

Iscriviti a Money.it