Pensione anticipata: su che basi si calcola l’assegno?

Lorenzo Rubini

5 Marzo 2021 - 11:40

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Come avviene il calcolo dell’assegno derivante dalla pensione anticipata ordinaria? Scopriamo le basi di calcolo.

Pensione anticipata: su che basi si calcola l'assegno?

Per chi si avvicina al momento di accedere alla pensione diviene determinare cercare di capire come sarà calcolato l’assegno previdenziale spettante anche per comprendere se la cifra spettante sarà sufficiente a garantire il tenore di vita che si teneva durante l’attività lavorativa.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Buongiorno,
sono un lavoratore precoce, è sono nato a dicembre 1963 ho cominciato a lavorare il 25 settembre del 1978.
Il mio periodo lavorativo l’ho certificato al 31-12-2019, il mio periodo per i 42,10 mesi dovrebbe arrivare a fine novembre, il mio assegno su che basi dovrebbe essere calcolato?
Vi ringrazio di cuore per la risposta che mi potrete dare.
Buona giornata.”

Calcolo pensione anticipata

Il calcolo della pensione, laddove non sono previste penalizzazioni, avviene sempre allo stesso modo, applicando ai contributi versati il sistema contributivo, quello retributivo o quello misto.

Per i lavoratori che non hanno contributi versati prima del 1996 o che hanno optato per il computo nella gestione separata o scelto l’opzione contributiva il calcolo dell’assegno spettante è con il sistema contributivo.

Per i lavoratori che al 31 gennaio 1995 potevano vantare almeno 18 anni di contributi versati il calcolo della pensione avviene con il sistema retributivo per tutti i contributi versati fino al 31 dicembre 2011 e con il sistema contributivo per i contributi versati a partire dal 2012.

Per i lavoratori che avevano anzianità contributiva al 1996 ma non potevano vantare almeno 18 anni di contributi versati, il calcolo retributivo si applica per tutti i contributi versati fino al 31 dicembre 1995 e per tutti i contributi versati a partire dal 1996 si applica il sistema contributivo.

Nel suo caso specifico, poichè 31 dicembre 1995 può vantare soltanto 17 anni e qualche mese di contributi, per questi sarà applicato il sistema retributivo mentre per i contributi versati a partire dal 1 gennaio 1996 sarà applicato il calcolo contributivo.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Money Stories