Paragone cresce nei sondaggi: Italexit ci sarà anche alle elezioni di Roma

Sorridono a Gianluigi Paragone gli ultimi sondaggi politici: Italexit potrebbe infatti contare su una base elettorale già superiore al 3%, con il nuovo partito dell’ex 5 Stelle che con Monica Lozzi sarà presente anche alle prossime elezioni amministrative a Roma.

Paragone cresce nei sondaggi: Italexit ci sarà anche alle elezioni di Roma

In uno scenario politico in costante evoluzione, una delle ultime novità è la nascita di Italexit, il nuovo partito ideato da Gianluigi Paragone dopo la sua cacciata avvenuta a inizio 2020 dal Movimento 5 Stelle.

Come si può capire dal nome, si tratta di un partito che ha come grande scopo l’uscita dell’Italia dall’Unione Europea sulla scia della Brexit, con Paragone che così vorrebbe essere il Farage nostrano.

Ma come hanno accolto i sondaggi politici Italexit? A guardare dalle ultime due indagini realizzate Paragone può ritenersi più che soddisfatto, visto che oltre a una buona base di fedelissimi sembrerebbe avere a disposizione un ampio fronte elettorale che vede di buon occhio questa sua battaglia contro l’Europa.

Dai sondaggi presto Italexit potrebbe però passare anche alla conta reale dei voti, visto che il partito dovrebbe essere presente alle prossime elezioni amministrative a Roma con Monica Lozzi come candidata sindaco.

Italexit: sondaggi buoni per Paragone

Negli ultimi giorni, il primo sondaggio politico a “pesare” Italexit è stato quello realizzato da Termometro Politico in data 9 ottobre. Stando all’indagine, il partito di Gianluigi Paragone sarebbe al momento all’1,8%.

Stime più ottimistiche invece nel sondaggio di Euromedia Research del 14 ottobre: il 3,2% degli intervistati si è detto infatti sicuramente disposto a votare per Italexit, con un 15,7% che potrebbe prendere in considerazione l’ipotesi.

Se così stessero le cose, Paragone con il suo neonato partito sarebbe al momento oltre la soglia di sbarramento del 3% e con ottimi margini di crescita. Se comunque dovesse passare il Brescellum, la nuova legge elettorale proporzionale con un’asticella fissata al 5%, la mission diventerebbe più complicata ma non impossibile.

Il primo banco di prova per Italexit potrebbero essere le elezioni amministrative a Roma che, salvo un aggravarsi dell’emergenza coronavirus in corso, si dovrebbero tenere nella tarda primavera del 2021.

Gianluigi Paragone da tempo ha annunciato la candidatura a sindaco di Monica Lozzi, anche lei ex del Movimento 5 Stelle e attualmente presidente del VII Municipio capitolino, il più popoloso della città con circa 310.000 abitanti.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories