Nazionale italiana del 2006 torna in campo: nuova partita contro il coronavirus

Gli azzurri Campioni del mondo 2006 scendono di nuovo in campo per raccogliere fondi da destinare alla Croce Rossa Italiana e aiutare il nostro Paese in emergenza Coronavirus.

Nazionale italiana del 2006 torna in campo: nuova partita contro il coronavirus

Erano i mondiali 2006 e l’immagine di Fabio Cannavaro che innalzava la Coppa del Mondo con tutta la nazionale azzurra intorno a lui è ancora impressa nitidamente nella mente di tutti i tifosi italiani. Oggi, gli stessi Campioni del Mondo sono scesi in campo ancora una volta insieme, questa volta, però, con l’obiettivo di vincere la partita contro il coronavirus.

I 23 calciatori, che ci hanno emozionato 14 anni fa nella finale disputata in Germania contro la nazionale francese, oltre a prestare la loro voce per incentivare la popolazione a rimanere in casa durante l’emergenza, hanno organizzato un’importante raccolta fondi, aperta sul portale online gofundme, dal titolo “BE CHAMPION against COVID 19”.

Italia campione del mondo: raccolta fondi per la Croce Rossa

Destinataria della donazione, che in questo momento ha già superato la soglia di 265mila euro su uno sfidante obiettivo di 1 milione, sarà la Croce Rossa Italiana, a lavoro instancabilmente sin dalle prime ore dell’emergenza sanitaria, che ha colpito il nostro Paese e il resto del mondo.

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, il progetto sarebbe nato dalle conversazioni che gli stessi giocatori si scambiano all’interno di un gruppo WhatsApp, creato insieme all’allora commissario tecnico, Marcello Lippi.

L’idea, condivisa da tutti immediatamente, sarebbe stata in particolare di Alessandro Del Piero e Fabio Cannavaro. Quest’ultimo, attualmente residente in Cina, ha già sperimentato da vicino ancora prima dei compagni l’importanza di un’azione immediata e coordinata contro l’epidemia.

Adesso, però, da affiancare all’impegno delle nostre glorie calcistiche, è richiesto quello di tutta la popolazione, che ha già dimostrato grande solidarietà aderendo anche ad altre iniziative di raccolta fondi, avviate dalle società calcistiche, da personaggi noti, come Fedez e Chiara Ferragni per il San Raffaele di Milano, o a livello locale, per sostenere ospedali e associazioni regionali più piccole.

Coronavirus: la campagna social della serie A

Anche la Lega Serie A ha confermato il suo impegno nella lotta al coronavirus, promuovendo la campagna social #weareoneteam, patrocinata dal Ministero della Salute, dall’Istituto Superiore di Sanità e dalla Protezione Civile.

La massima serie italiana racconterà sulle proprie pagine social come il mondo del calcio stia contribuendo con numerose iniziative, come la suddetta, a supportare tutte le strutture coinvolte nella gestione dell’emergenza sanitaria. Lo sport si è fermato, ma la partita della solidarietà è al calcio d’inizio.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Coronavirus

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.