Maturità 2021 e protocollo di sicurezza: intesa sindacati-Miur. Cosa cambia

Teresa Maddonni

24/05/2021

13/07/2021 - 14:31

condividi

Maturità 2021: firmato il protocollo di intesa per lo svolgimento degli esami di Stato 2020/2021 in sicurezza tra il Miur e i sindacati. Confermate le regole 2020, ma con qualche modifica. Vediamo cosa cambia.

Maturità 2021 e protocollo di sicurezza: intesa sindacati-Miur. Cosa cambia

Maturità 2021: firmato da Miur e sindacati il protocollo di intesa per lo svolgimento in sicurezza degli esami di Stato. La Maturità 2021 avverrà in sicurezza nel rispetto delle norme anti-contagio previste già lo scorso anno dal documento del Comitato tecnico-scientifico.

La Maturità 2021 si svolge in presenza anche se con il solo orale, pertanto sarà comunque necessario rispettare distanziamento e indossare la mascherina. E proprio in merito alle mascherine cambia il protocollo di sicurezza rispetto allo scorso anno sulla base delle più recenti indicazioni del Cts. Non sarà più consentito infatti indossare quelle di comunità, vale a dire quelle di stoffa.

Vediamo allora come si svolge la Maturità 2021 in sicurezza e come cambia il protocollo rispetto allo scorso anno. Le stesse regole valgono anche per gli esami di terza media 2021.

Maturità 2021: protocollo di sicurezza

Per la Maturità 2021 l’orale sarà in presenza e con la mascherina secondo il protocollo di sicurezza del Cts in merito al quale è stata firmata l’intesa tra il Miur e i sindacati in un incontro con il ministero, anche se durante il colloquio potrà essere rimossa.

Il protocollo di sicurezza della Maturità 2021 è il medesimo dello scorso anno, ma con un’importante modifica che riguarda proprio la mascherina. Si legge infatti nel testo:

“Sono confermate le misure di sicurezza previste nel Protocollo d’intesa 2019 - 2020 e nell’allegato Documento tecnico scientifico che, pertanto, si applicano anche agli esami conclusivi di Stato della scuola secondaria di 1° e 2° grado per l’a.s. 2020/2021, fatto salvo l’eventuale aggiornamento del modello di autodichiarazione da effettuarsi sulla base delle indicazioni delle autorità sanitarie competenti e fatta eccezione per quanto concerne la tipologia di mascherine da adottarsi, che dovranno essere di tipo chirurgico.”

E nel dettaglio:

  • non possono essere utilizzate mascherine di comunità;
  • è sconsigliato, da parte degli studenti, l’utilizzo delle mascherine FFP2 in ragione del parere del CTS espresso nel verbale 3 n. 10 del 21 aprile 2021.

Inoltre per la Maturità 2021 in sicurezza, stando alle regole dello scorso anno, la distanza dovrà essere di almeno 2 metri. Il protocollo di sicurezza per la Maturità 2021 mette l’accento sulla sanificazione dei locali. Come si legge nel protocollo, quello dello scorso anno, infatti:

“il Dirigente scolastico assicurerà una pulizia approfondita, ad opera dei collaboratori scolastici, dei locali destinati all’effettuazione dell’esame di stato, ivi compresi androne, corridoi, bagni, uffici di segreteria e ogni altro ambiente che si prevede di utilizzare.”

Oltre a questa pulizia ordinaria dovrà essere assicurata anche quella al termine di ogni sessione. Per quanto riguarda i componenti della commissione e l’autocertificazione di cui abbiamo detto sopra il protocollo stabilisce quanto segue:

  • l’assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di avvio delle procedure d’esame e nei tre giorni precedenti;
  • di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

Per quanto riguarda nello specifico i maturandi che dovranno presentarsi in aula a partire dalle 8 e 30 del 16 giugno secondo un calendario ben preciso il documento del Cts stabilisce che:

  • il candidato dovrà presentarsi a scuola 15 minuti prima dell’orario di convocazione previsto e dovrà lasciare l’edificio scolastico subito dopo l’espletamento della prova;
  • il candidato potrà essere accompagnato da una persona.
  • all’ingresso della scuola non è necessaria la rilevazione della temperatura corporea, ma dovrà anche lui compilare l’autocertificazioni dichiarando quanto stabilito anche per i componenti della commissione.

Quindi le modifiche al protocollo dello scorso anno per la sicurezza della Maturità 2021 riguardano:

  • l’utilizzo della mascherina chirurgica e l’abbandono di quella di stoffa o FFp2;
  • aggiornamento del modello di autocertificazione;
  • possibilità, per l’esame di Stato conclusivo del primo e del secondo ciclo di istruzione, dello svolgimento a distanza delle riunioni plenarie delle Commissioni d’esame, nei casi in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano.

Maturità 2021: altre disposizioni nel protocollo di sicurezza

Il protocollo di sicurezza per la Maturità 2021 stabilisce che sarà necessaria la mascherina e, tra le altre disposizioni, che i locali scolastici dovranno essere sanificati e arieggiati. Nello specifico si legge nel protocollo quanto segue:

  • locali scolastici destinati allo svolgimento della Maturità 2021 dovranno prevedere un ambiente sufficientemente ampio che consenta il distanziamento di almeno due metri tra candidato e ciascun componente (banchi e tavoli anche);
  • dovranno essere presenti finestre per favorire il ricambio d’aria;
  • dovrà essere garantito un ricambio d’aria regolare e sufficiente nel locale di espletamento della prova favorendo, in ogni caso possibile, l’aerazione naturale.

Inoltre si stabilisce che ciascun componente della commissione dovrà avere una mascherina chirurgica fornita dal dirigente scolastico e cambiata al termine di ogni sessione d’esame. Anche i candidati e gli accompagnatori (ricordiamo uno per studente) dovranno essere muniti di mascherina anche di loro dotazione e non necessariamente chirurgica. Gli studenti, qualora la distanza di almeno 2 metri venga garantita potranno togliere la mascherina durante il colloquio orale della Maturità 2021.

Bisogna igienizzare le mani, ma non necessariamente portare i guanti. Inoltre viene stabilito che anche il personale scolastico non docente dovrà indossare la mascherina.

Queste in linea generale sono le disposizioni per poter affrontare l’esame orale della Maturità 2021 in sicurezza.

Maturità 2021
Protocollo di Intesa per lo svolgimento in sicurezza della Maturità 2021 firmato dal Ministero dell’Istruzione e le Organizzazioni Sindacali.

Iscriviti a Money.it