Mattarella bacchetta l’Europa: “Agire prima che sia troppo tardi”

Il presidente della Repubblica in un videomessaggio parla delle azioni positive della Bce e della Commissione, cui però non sono seguite quelle dell’Eurogruppo e del Consiglio europeo

Mattarella bacchetta l'Europa: “Agire prima che sia troppo tardi”

“Stiamo pagando un prezzo altissimo”, ha detto oggi in un videomessaggio alla nazione il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Per questo è necessario, ha ribadito con forza l’inquilino del Quirinale, un intervento dell’Europa “prima che sia troppo tardi”.

Covid-19, Mattarella: “Condizioni drammatiche, servono iniziative comuni”

“Il mondo ammira il nostro senso di responsabilità, la risposta collettiva del popolo italiano”, ha detto Mattarella, ma l’Europa deve adottare “ulteriori iniziative comuni, superando vecchi schemi ormai fuori dalla realtà delle drammatiche condizioni in cui si trova il nostro Continente”.

“Nell’Unione europea, la Banca centrale e la Commissione nei giorni scorsi hanno assunto decisioni finanziarie ed economiche importanti e positive, sostenute dal Parlamento europeo. Non lo ha ancora fatto il Consiglio dei capi dei governi nazionali. Ci si attende che questo avvenga concretamente nei prossimi giorni”.

Da Mattarella è arrivata dunque approvazione per le decisioni di Francoforte, ma ora attende quelle dell’Unione europea. Giorni fa l’Eurogruppo - la riunione dei ministri delle Finanze dei Paesi membri - si è concluso con una fumata grigia a causa delle divergenze fra le posizioni di chi vorrebbe un intervento più deciso e chi - come la Germania - ritiene che basti la Bce.

“Mi auguro che tutti comprendano appieno, prima che sia troppo tardi, la gravità della minaccia per l’Europa. La solidarietà non è richiesta soltanto dai valori dell’Unione, ma è anche nel comune interesse”, ha aggiunto il presidente.

Mattarella: “Riconoscenza a chi è in prima linea”

Il videomessaggio del Presidente si è aperto con “un pensiero rivolto alle persone che hanno perso la vita a causa di questa epidemia, e ai loro familiari”.

Il dolore, ha detto Mattarella, è stato “ingigantito dalla sofferenza di non poter essere loro vicini e dalla tristezza di celebrare come dovuto il commiato dalle comunità di cui erano parte”. Il bollettino della Protezione Civile di oggi, 27 marzo è stato il più tragico di sempre, con un nuovo record di decessi.

Mattarella ha quindi ringraziato coloro che sono in prima linea, “con instancabile abnegazione”, a fronteggiare il virus, il personale medico, i farmacisti, gli agenti delle forze dell’ordine, coloro che mantengono in funzione le linee alimentari, i servizi e le attività essenziali, agli scienziati e ai volontari: “a tutti loro va la riconoscenza della Repubblica”.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Europa (UE)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories