La tecnologia di TomTom caratterizzerà la futura gamma di Maserati. La super car MC20 utilizzerà TomTom per fornire mappe, software di navigazione e servizi connessi. I primi modelli della casa automobilistica del tridente a beneficiare delle nuove tecnologie saranno però le versioni aggiornate di Quattroporte, Ghibli e Levante che arriveranno in autunno.

La tecnologia di TomTom caratterizzerà la futura gamma di Maserati

Queste auto di Maserati disporranno di Mappe IQ, funzione per il traffico, servizi di navigazione connessi, previsione della destinazione e un’interfaccia utente premium. Inoltre visto che le future auto di Maserati saranno elettrificate, il sistema di infotainment avrà servizi appositamente pensati per gli EV che mostreranno l’ubicazione e la disponibilità dei punti di ricarica.

Anche gli avvisi di pericolo e gli avvisi sugli autovelox, verranno visualizzati nel quadro strumenti. Gli utenti potranno anche personalizzare l’interfaccia in base alle proprie preferenze. Antoine Saucier amministratore delegato di TomTom si è dichiarato orgoglioso ed entusiasta che le tecnologie della sua azienda saranno adottate dalle nuove auto di Maserati ed in primis dalla super car MC20.

13 nuovi modelli in arrivo per la casa automobilistica del tridente

Maserati ha intenzione di rilanciarsi in grande stile sul mercato delle auto premium. Per fare ciò oltre che sul lusso e sul design punterà forte sulla tecnologia. Dunque una collaborazione con TomTom che per questo tipo di tecnologia rappresenta una delle aziende leader in questo settore appare come un qualcosa di inevitabile per la casa automobilistica del Tridente.

Ricordiamo che Maserati nei prossimi anni lancerà altre 13 auto tra cui il SUV medio Grecale che sarà prodotto a Cassino su piattaforma Giorgio di Alfa Romeo e che arriverà anche in versione elettrica a zero emissioni.