Maserati sfida Tesla: cosa rischia la casa di Elon Musk?

Alla presentazione del piano FCA, è stato esplicito il target di riferimento della casa del Tridente che inizierà a produrre auto elettriche.

Maserati sfida Tesla: cosa rischia la casa di Elon Musk?

Maserati farà una supercar elettrica e Tesla inizia a tremare. Lo scorso 1 giugno, a Balocco, è stato illustrato il piano industriale di FCA fino al 2022, e la casa del Tridente ha esposto uno dei piani più interessanti, che prevede il lancio di un suv più piccolo della Levante e dell’elettrica sportiva Alfieri, declinabile sia in versione completamente elettrica che ibrida, sia coupé che cabrio.

La novità di una super sportiva a zero emissioni ha messo in guardi la casa di Palo Alto, che nei prossimi anni si troverà una nuova concorrenza dalle maggiori case automobilistiche europee.

Elon Musk ha un paio di anni di tempo per solidificare la posizione di Tesla e soprattutto per diversificare la gamma, indirizzandola verso i segmenti dove le europee faticheranno ad imporsi.

Maserati sfida Tesla

Maserati Alfieri sarà una supercar elettrica caratterizzata da prestazioni e motore da record che potrà competere direttamente con la Tesla Model S top di gamma e con la Tesla Roadster, con alcune differenze.

Maserati, infatti, può contare sul prestigio di un nome che ha fatto la storia dell’automobile, con oltre un secolo di modelli, e anche per il modello Alfieri si baserà sul lavoro di designer che sanno coniugare le linee tipiche della tradizione del Tridente con quelle moderne della supercar.

Tesla è un marchio giovane che da poco ha iniziato ad avere i riflettori addosso, ma che ancora stenta a diventare un punto di riferimento per l’automobile in generale, ma lo è soltanto per quelle a zero emissioni.

Lo stesso discorso si applica alle altre auto elettriche di fascia alta che arriveranno nei prossimi anni da Aston Martin, Porsche, BMW, e infine Ferrari.

Tesla, due anni per crescere

Tesla è reduce da un 2018 difficoltoso, e ha a disposizione circa due anni per crescere non solo economicamente ma anche come azienda e come gamma. Quando sul mercato arriverà la Porsche Mission E, ci sarà un concorrente in più, specialmente in Europa. Successivamente sarà il turno della Maserati Alfieri, della Aston Martin RapidE, e la casa di Elon Musk dovrà aver già lanciato il nuovo suv Model Y, la Roadster e il pick-up, per consolidare Tesla nel mercato interno.

Le maggiori case europee presenteranno i loro veicoli elettrificati in ogni segmento della gamma, e Tesla dovrà mantenere una posizione di primato almeno negli Stati Uniti, anche se difficilmente potrà mantenerla in Europa.

I presupposti per resistere all’invasione europea delle zero emissioni ci sono, ma sia le case europee che Tesla non dovranno sottovalutare la grande invasione cinese che potrebbe coinvolgere il resto del mondo a partire dai prossimi 5 anni.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Maserati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.