Maserati MC20 rappresenta la prima grande novità che caratterizzerà la gamma della casa automobilistica del tridente nei prossimi anni. La vettura, che in un primo momento doveva essere presentata agli inizi del prossimo mese di maggio, a causa del coronavirus ha visto posticipare il suo debutto al mese di settembre.

Questa vettura rappresenta una sorta di manifesto di quello che sarà il volto di Maserati nel futuro prossimo. Infatti la casa automobilistica del Tridente, dopo una serie di scelte di marketing e di strategie sbagliate, ha deciso di cambiare tutto e rilanciarsi nel migliore dei modi nel segmento premium del mercato auto.

Maserati MC20: a settembre il debutto a Modena

Maserati MC20 continua dunque a tenere banco. Nelle scorse ore si è diffusa l’indiscrezione secondo cui il modello del Tridente disporrà di un motore V6 a doppio turbocompressore ereditato da Alfa Romeo 8C, un modello che non si farà più. Questo propulsore dovrebbe essere in grado di produrre oltre 600 CV. Dunque questo diventerebbe il motore più potente tra quelli presenti nella gamma del marchio del Tridente.

Si dice inoltre anche che questo propulsore sarà accoppiato a una trasmissione a doppia frizione a otto velocità, ma non è stato ancora confermato se l’auto sportiva sarà a trazione posteriore o a trazione integrale. Altra notizia emersa di recente è quella che l’auto arriverà sul mercato anche in una versione ibrida e poi in un secondo momento anche in una variante completamente elettrica.

La nuova Maserati MC20 dovrebbe disporre di una struttura in fibra di carbonio simile a quella della Alfa Romeo 4C, anche se questa vettura sarà decisamente più grande come dimensioni, come si è capito chiaramente dalle prime immagini del prototipo mostrate nei mesi scorsi da Maserati.

Dunque salvo ulteriori spostamenti a causa del coronavirus, potremo vedere la vettura nella sua versione definitiva nel prossimo mese di settembre. Quanto al debutto in concessionaria dovremo attendere i primi mesi del 2021.