MPS ora dello Stato, BCE dà l’ok: per salvarla pagano gli Italiani

icon calendar icon person
MPS ora dello Stato, BCE dà l'ok: per salvarla pagano gli Italiani

MPS passa sotto il controllo dello Stato, che ne detiene il 53,4% e punta al 70% per quest’autunno grazie al via libera della BCE.

MPS è ora ufficialmente dello Stato: il capitale della banca senese, trascinatrice della crisi delle banche italiane, è ora nelle mani del Tesoro dopo il lascia passare del consiglio di supervisione della BCE all’aumento di capitale precauzionale.

Da oggi Banca Monte dei Paschi di Siena è sotto diretto controllo del Ministero Economia e Finanza italiano, azionista di maggioranza con una quota del 53,4%, dopo l’ok dalla BCE arrivato nella serata di giovedì.
L’aumento di capitale di MPS ora è a carico delle casse dello Stato, e quindi, per estensione, dei contribuenti.

BCE dà l’ok, MPS è ora del Tesoro

Il via libera arrivato dal Supervisory Board della BCE, oltre a modificare la distribuzione delle quote della banca, fa sì che il contributo di 3,85 miliardi di euro iniettato dal Tesoro la scorsa settimana possa essere convertito in azioni MPS.
Dopo mesi di attesa, tira e molla e ostacoli, il Governo sta riuscendo ancora una volta a salvare quella che è conosciuta come la “banca del PD”.

La nuova composizione dell’azionariato di MPS

Subito dopo la quota di oltre il 53% in mano allo Stato, il secondo maggior azionista del Monte Paschi è il gruppo di ex proprietari di obbligazioni subordinate dell’istituto senese, proprio come stabilito dal piano di ristrutturazione. Una quota del 2%, invece, rimane sotto il controllo dei proprietari delle azioni MPS.

I prossimi passi

La composizione, tuttavia, è destinata a cambiare: il Tesoro, per questo autunno, ha in programma l’acquisto di azioni per ora in mano agli ex obbligazionisti, che in cambio riceverebbero obbligazioni senior.
L’obiettivo dello Stato è quello di salire al 70% del capitale sociale di MPS.

Intanto, il mercato rimane in attesa del ritorno in borsa, mentre l’approvazione della trimestrale e della semestrale è in programma oggi, venerdì 11 agosto.

Chiudi [X]