MPS: chi sarà interessato alla fusione?

La fusione di MPS sotto i riflettori: quale futuro per la senese?

MPS: chi sarà interessato alla fusione?

Nel futuro di MPS ci sarà molto probabilmente una fusione volta a ufficializzare l’uscita del Tesoro dal capitale della senese.

La domanda sorge spontanea: a chi si avvicinerà l’istituto di credito partecipato oggi al 68% dallo Stato?

Le indiscrezioni e le possibili speculazioni sul futuro di MPS stanno continuando a rincorrersi.

MPS: fusione possibile?

Nel suo inserto Economia Il Corriere della Sera ha analizzato a fondo la questione, interrogandosi sui possibili interessati alla fusione con MPS.

Tra i nomi citati quello di Banco BPM, istituto che però difficilmente sceglierà di avvicinarsi a Monte dei Paschi.

Sotto la lente anche la possibilità di interesse da parte di gruppi transalpini, che hanno già scelto di gettarsi nel mercato tricolore con acquisizioni piuttosto importanti. Il riferimento è a Bnp Paribas e Credit Agricole.

Certo è che trovare un interessato alla fusione con MPS non sarà un’operazione facile, anche alla luce del fatto che alcuni istituti (come Santander e Barclays) hanno già abbandonato il mercato italiano, mentre altri come Deutsche Bank potrebbero farlo a breve secondo Il Corriere.

Tutti gli occhi adesso saranno puntati sul decreto con cui l’esecutivo delineerà i contorni della privatizzazione e porrà le basi per una eventuale e successiva fusione.

Al momento, però, il futuro di MPS è ancora tutto da scrivere.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories