Legge di Bilancio 2017: il testo e la guida alle novità e ai bonus

icon calendar icon person
Legge di Bilancio 2017: il testo e la guida alle novità e ai bonus

Legge di Bilancio 2017, il testo completo: ecco la guida con tutte le novità per il nuovo anno introdotte dalla manovra finanziaria. Pensioni, bonus per la famiglia, novità fiscali: ecco cosa cambia con la Legge di Bilancio 2017.

Legge di Bilancio 2017: con l’arrivo del nuovo anno è entrata in vigore ufficialmente con tutte le sue novità.

Nei prossimi giorni verranno emanati i decreti attuativi per le novità e i bonus introdotti con la manovra finanziaria, ma per sapere quali sono potete consultare il testo completo della Legge di Bilancio 2017 che trovate di seguito.

Se non avete capito quali sono le novità della manovra finanziaria di quest’anno, quindi, vi consigliamo di continuare a leggere perché vi spiegheremo nel dettaglio cosa cambia con la Legge di Bilancio 2017.

Prima però bisogna precisare che da quest’anno non si parla più di Finanziaria o di Legge di Stabilità, ma di Legge di Bilancio. Infatti, poiché nel 2012 è stato introdotto in Costituzione il principio del pareggio di bilancio è stato necessario modificare alcune delle principali regole e procedure di contabilità. Di seguito oltre ad approfondire nel dettaglio questi cambiamenti, faremo un elenco di tutte le novità della Legge di Bilancio di quest’anno.

Infatti, qui trovate il testo ufficiale della Legge di Bilancio approvato sia alla Camera dei Deputati che al Senato. La manovra finanziaria per il 2017 è legge quindi dal prossimo anno ci saranno delle novità molto importanti in tema di pensioni, imprese, famiglie e scuola. Se invece vi interessa sapere quali sono i bonus famiglia introdotti con la manovra finanziaria vi consigliamo di leggere la nostra infografica in cui vengono riassunte tutte le novità introdotte da quest’anno per il sostegno del reddito delle famiglie.

Come funziona l’APE, l’anticipo pensionistico introdotto con la Legge di Stabilità 2017? Chi ha diritto al Bonus Bebè 2017 o al Bonus Nido? Come funziona la nuova disciplina del gruppo IVA? Queste e ad altre domande trovano risposta nel testo ufficiale della Legge di Bilancio 2017.

Cosa prevede e quali sono le novità della Legge di Bilancio? Dopo essere stata approvata alla Camera dei Deputati, il Governo dimissionario guidato da Matteo Renzi ha posto la fiducia al Senato sul testo della Legge di Stabilità.

Il Senato ha approvato in via definitiva il testo della Legge di Bilancio, con 173 voti favorevoli e 108 contrari. Con il voto di fiducia però alcuni interventi di cui si sarebbe dovuto discutere al Senato sono saltati dal momento che il testo della Legge di Bilancio su cui si è votato è quello approvato alla Camera dei Deputati.

Quali sono le novità della Legge di Stabilità 2017? Ecco tutte le novità, i bonus e gli interventi previsti dalla prossima Legge di Bilancio approvata alla Camera dei Deputati e quali interventi ne sono rimasti fuori.

Cosa cambia con la Legge di Stabilità 2017? Nella manovra finanziaria c’è spazio per diversi interventi sulle pensioni e sulle scuole, ma c’è un’altra novità che piacerà soprattutto alle famiglie. Nella Legge di Stabilità 2017, infatti, sono stati introdotti diversi bonus a sostegno del reddito, come ad esempio il bonus bebè, e diversi bonus assunzioni per combattere l’aumento della disoccupazione.

Alla Camera dei Deputati, però, sono state apportate alcune modifiche al testo originale presentato da Renzi lo scorso ottobre.

Di seguito trovate una panoramica di tutte le misure che trovano spazio nella Legge di Stabilità 2017, mentre qui potete scaricare il testo completo della Legge di Bilancio approvata alla Camera dei Deputati.

Legge di Bilancio 2017: cosa cambia da quest’anno?

Una delle novità più importanti riguarda l’unificazione tra il testo della Legge di Stabilità con quello di Bilancio. È la legge n°163 dell’agosto 2016 a disciplinare queste modifiche come ad esempio quella che prevede che la legge di Bilancio oltre a contenere le disposizioni che integrano la legislazione di entrata e di spesa incorpori gli effetti di tali disposizioni nelle previsioni triennali di entrata e di spesa del bilancio dello Stato.

La struttura del testo della Legge di Bilancio 2017 è la seguente:

  • I sezione (normativa): troviamo quelle misure quantitative finalizzate al realizzare gli obiettivi di finanza pubblica;
  • II sezione (contabile): contiene la previsione delle entrate e delle spese di bilancio in base agli effetti previsti della manovra.

Nella prima parte quindi vi sono tutti gli interventi previsti dalla manovra, come ad esempio quelli che riguardano le pensioni. Ma c’è spazio anche per i contratti pubblici e le misure delle imprese. La seconda parte invece è più variabile, poiché gli stanziamenti previsti a legislazione vigente possono cambiare tramite rimodulazioni o rifinanziamenti.

Ecco un video che ci mostra tutte le novità di quella che da quest’anno si chiama ufficialmente Legge di Bilancio.

Legge di Bilancio 2017: cosa è rimasto fuori con il voto di fiducia al Senato

Il Senato non ha potuto presentare emendamenti sul testo della Legge di Bilancio, dal momento che è stata posta la questione di fiducia. Tuttavia, nel corso del passaggio della legge di Stabilità al Senato dovevano essere aggiunti diversi interventi, che quindi sono rimasti fuori dalla manovra finanziaria. Ecco cambia con il voto di fiducia:

  • non verranno stanziati i 50 milioni necessari per migliorare l’assistenza sanitaria per quei bambini che si sono ammalati a causa dell’inquinamento dell’Ilva.
  • chi guadagna meno di 8mila euro ed è esentato dal presentare la dichiarazione dei redditi non ha diritto alle detrazioni per la ristrutturazione di una casa;
  • nella manovra finanziaria non ci sarà una norma per dilazionare i contributi al Fondo di risoluzione;
  • nessuna legge sulle sale giochi;
  • infine ci sono delle brutte notizie per gli idonei dei concorsi pubblici inseriti nelle graduatorie con scadenza il prossimo anno. Per loro, infatti, non è più prevista nessuna salvaguardia.

Legge di Bilancio 2017: tutti i numeri della manovra

La Legge di Bilancio per il 2017 è una manovra finanziaria da 27 miliardi di euro, che vede una crescita del PIL pari al +1% nel 2017, un deficit al 2,3% e un debito pubblico al 133,7% del PIL.

Tra le misure più costose c’è quella che riguarda il congelamento dell’aumento dell’IVA fino al 2018, che da sola vale 15,4 miliardi. Vediamo invece quanto ci costeranno le altre principali misure previste, di cui di seguito vi sveleremo i dettagli.

  • cumulo gratuito dei contributi per le pensioni: €102 milioni;
  • estensione della quattordicesima mensilità per le pensioni: €800 milioni;
  • estensione dell’opzione Donna estesa alle lavoratrici nate nell’ultimo trimestre dell’anno: €18,3 milioni.
  • agevolazione finanziaria Nuova Sabatini: €28 milioni;
  • incentivi autoimprenditorialità: €47,5 milioni;
  • industria 4.0: €20 milioni;
  • esonero contributivo agricoltura: €10,4 milioni;
  • bonus asilo nido: €144 milioni;
  • bonus mamme domani: €392 milioni;
  • voucher baby sitter prorogato: €40 milioni;
  • congedo obbligatorio papà: €20 milioni di euro;
  • contratti di solidarietà: €15 milioni di euro;
  • alternanza scuola-lavoro: €27 milioni per i piani formativi e €7,4 milioni per l’esonero contributivo;

Legge di Bilancio 2017: le novità della manovra

Confermata la rottamazione di Equitalia e anche la sanatoria delle cartelle esattoriali con cui, secondo Renzi, verranno recuperati 4 miliardi di euro. Con la nuova voluntary disclosure, anch’essa confermata per il 2017, sono attesi altri 2 miliardi di euro.

La stessa cifra è presente per far crescere a 113 miliardi il Fondo del Servizio Sanitario Nazionale. Il secondo miliardo, però, sarà vincolato al piano nazionale per i vaccini e all’assunzione del personale precario. Ridotto anche il Canone Rai, che per il 2017 sarà di 90€ anziché 100€. Introdotta la nuova imposta sul reddito imprenditoriale, l’IRI, che colpirà aziende e professionisti.

Ecco un elenco di alcune delle novità della Legge di Stabilità:

  • slitta al 2018 l’aumento dell’IVA;
  • nuovo aumento del 0,9% a partire dal 1° gennaio 2019 nel caso in cui nel 2018 non si provveda a sterilizzare l’aumento previsto del 3%;
  • alla manovra finanziaria è collegato il decreto fiscale (clicca qui per consultare il testo);
  • prodotti sottoposti ad accisa tracciabili;
  • obbligo di pagamento tracciabile per i lavori svolti nei condomini;
  • introdotta l’IRI, imposta sul reddito d’impresa;
  • ecobonus esteso fino al 31 dicembre 2017;
  • fino al 2021 prevista detrazione del 50% per gli interventi di restauro per la messa in sicurezza degli edifici situati nelle zone sismiche (1,2,3);
  • prorogato fino al 207 il bonus mobili;
  • estesa fino al 31 dicembre 2020 la finestra per il credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo;
  • riduzione accise sulla birra;
  • esenzione Irpef per terreni agricoli;
  • nuova lotteria collegata a scontrini e ricevute fiscali;
  • l’obiettivo è incentivare le assunzioni nel settore pubblico e privato. Per questo motivo nel settore privato è stato introdotto uno sgravio contributivo per le nuove assunzioni con contratti di lavoro dipendente a tempo indeterminato, anche in apprendistato, effettuate dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2018;
  • stanziati 1,48 miliardi di euro per il 2017 e 1,39 miliardi di euro a decorrere dal 2018, per il rinnovo contratti del pubblico impiego;
  • riguardo alle pensioni, arriva l’anticipo finanziario a garanzia pensionistica (APE);
  • per la scuola sono stati stanziati 140 milioni per il 2017 e 400 per il 2018 per assumere nuovi insegnanti di ruolo;
  • chi appartiene ad un nucleo familiare con un reddito ISEE inferiore a 13mila euro è esentato dal pagamento delle tasse universitarie;
  • stanziati nuovi fondi per l’acquisto e l’ammodernamento dei mezzi della Polizia e dei Vigili del Fuoco;
  • nuove assunzioni per il settore pubblico, inclusi i corpi di Polizia e dei Vigili del Fuoco.

Dopo un riassunto delle novità della Legge di Bilancio 2017, analizziamo alcuni interventi più nel dettaglio.

Legge di Bilancio 2017: novità fiscali

Per quanto riguarda le novità fiscali, una delle misure approvata con la Legge di Stabilità 2017 è quella che riguarda la cosiddetta sterilizzazione dell’aumento dell’Iva, il quale porterebbe le due principali aliquote dal 10 al 13% e dal 22 al 24%.

Tale misura ha un costo di 15, 3 miliardi di euro; il problema resta sempre quello di trovare un’adeguata copertura economica.

Altra misura in materia fiscale introdotta nella finanziaria è il taglio dell’Ires, l’imposta sul reddito delle società ridotta dal 27,5 al 24%. Infine, è stata aggiunta una nuova imposta sul reddito imprenditoriale per aziende e professionisti, chiamata IRI.

Legge di Bilancio 2017: Irpef imprese agricole

Per alleggerire il carico fiscale degli agricoltori, nella prossima Legge di Stabilità il Governo ha eliminato l’Irpef sulle rendite catastali delle imprese agricole. Questa novità si aggiunge al taglio dell’Irap e dell’Imu sui terreni agricoli previsti dalla Legge di Stabilità 2016.

Legge di Bilancio 2017: Pacchetto Competitività e R&S per aziende

Questa manovra costa allo Stato 20 miliardi e comprende:

  • estensione al 2017 del superammortamento;
  • prorogata a tutto il 2017 la Legge Sabatini per facilitare il finanziamento degli investimenti delle imprese;
  • conferma dell’iperammortamento al 250% per gli investimenti in innovazione.

Legge di Bilancio 2017: credito d’imposta ricerca e sviluppo raddoppiato

Nella Legge di Bilancio sono stati modificati gli importi agevolabili con il credito d’imposta per gli investimenti nella ricerca e sviluppo. Nel dettaglio, i benefici concessi a quelle imprese che investono in programmi di ricerca e sviluppo sono stati ampliati, poiché il credito d’imposta passerà da 5 a 20 milioni di euro massimi annuali, mentre l’aliquota salirà al 50% per tutte le spese.

Legge di Bilancio 2017: addio ad Equitalia

L’approvazione della Legge di Bilancio porterà all’abolizione di Equitalia. Questa passerà sotto il controllo dell’Agenzia delle Entrate, quindi non sarà più un ente privato a riscuotere le somme evase dai contribuenti, ma un’agenzia pubblica chiamata Agenzia delle Entrate-Riscossione.

Legge di Bilancio 2017: condono interessi Equitalia

Nella Legge di Bilancio è stato inserito il condono Equitalia sugli interessi di mora, sanzioni e aggio di riscossione. Il condono Equitalia, che come abbiamo appena visto cambierà nome in Equientrate, coinvolgerà circa 3 milioni di contribuenti con l’obiettivo di contrastare l’evasione fiscale.

Il condono di sanzioni e interessi di mora, però, sarà previsto solamente per quei contribuenti che decidono volontariamente di pagare le cartelle di Equitalia a rate e solo per gli importi evasi inferiori ai 100.000 euro.

Leggi anche-Equitalia: condono su interessi e sanzioni. Novità Legge di Stabilità 2017.

Legge di Bilancio 2017: riforma pensioni

Per quanto riguarda le pensioni sono state confermate le misure per la pensione anticipata APE, mentre è stata ampliata la platea per l’Opzione Donna e l’ottava salvaguarda esodati. Inoltre, è stata estesa alle casse previdenziali dei professionisti la possibilità di cumulo gratuito dei contributi.

Per tutte le informazioni sulla riforma pensioni prevista dalla Legge di Bilancio, leggi anche- Riforma pensioni 2016: testo approvato alla Camera. Ecco tutte le novità.

Legge di Bilancio 2017: voluntary disclosure

Con la Legge di Stabilità 2017 dovrebbe essere riproposta la voluntary disclosure che ha portato nelle casse dello Stato circa 4 miliardi di euro. Con la riproposizione della misura si punta ad arrivare a quota 2 miliardi.

Legge di Bilancio 2017: bonus famiglia

Anche nella Legge di Stabilità 2017 trovano spazio gli interventi in favore dei nuclei familiari più disagiati: dal bonus bebè al voucher asili nido, fino agli sconti per prodotti riservati alla prima infanzia.

CLICCA QUI PER L’INFOGRAFICA CON TUTTI I BONUS FAMIGLIA.

Legge di Bilancio 2017: estensione sussidio alla povertà

Con la Legge di Stabilità 2017 è stato esteso in tutta Italia il sostegno all’inclusione attiva (Sia), un sussidio pari a 400 euro al mese e destinato alle famiglie con figli minorenni o disabili e reddito inferiore ai 3mila euro annui.

Legge di Bilancio 2017: emergenza terremoto

Un capitolo della Legge di Stabilità è dedicato alle risorse da stanziare per la ricostruzione dei paesi colpiti dal terremoto nel Centro Italia. Nel dettaglio sono stati stanziati 4,5 miliardi per la ricostruzione dei Paesi devastati dal terremoto.

Legge di Bilancio 2017: sblocco contratti pubblici

Con la Legge di Stabilità 2017 sono stati stanziati i fondi (1,9 miliardi di euro) per il rinnovo dei contratti pubblici: presto quindi verrà siglato il nuovo contratto collettivo che i dipendenti della Pubblica Amministrazione attendono da tempo.

Legge di Bilancio 2017: ecobonus e bonus ristrutturazioni

Nella Legge di Stabilità 2017 sono state prorogate di altri tre anni le agevolazioni fiscali previste per chi ristruttura una casa (detrazione Irpef al 50%) e per chi migliora l’efficienza energetica degli edifici (detrazione al 65%).

Legge di Bilancio 2017: tutte le novità per la Sanità

Nella Legge di Bilancio ci sono anche numerose misure in tema sanitario. Ad esempio, dal comma 116 al 123 si parla della creazione di una Fondazione che si occupi di un’infrastruttura scientifica e di ricerca, di interesse nazionale, multidisciplinare e integrata nei settori della salute e della realizzazione del progetto scientifico e di ricerca Human technopole. Lo scopo è quello di incrementare gli investimenti sia pubblici che privati per i settori della ricerca finalizzata alla prevenzione e alla salute.

Inoltre, nella Legge di Bilancio sono stati stanziati i fondi per mettere in atto delle iniziative per le pari opportunità e per la non discriminazione. Inoltre, viene stabilito che il fondo per la cura dei soggetti autistici, non utilizzato nel 2016, confluiscano nel Fondo medesimo nel 2017.

Legge di Bilancio 2017 e tasse automobilistiche: esteso il versamento cumulativo

La Legge di Bilancio ha esteso il versamento cumulativo delle tasse automobilistiche alle aziende proprietarie, o usufruttuarie, di flotte di auro e camion. Tale versamento deve essere eseguito in favore della Regione o della Provincia autonoma in base al luogo di residenza dell’utilizzatore del veicolo, nei casi di locazione finanziaria, oppure in relazione al luogo di immatricolazione del veicolo per gli altri casi.

Legge di Bilancio 2017: tutti i bonus

Dopo aver analizzato alcuni degli interventi della Legge di Stabilità, vediamo quali sono i bonus previsti dalla manovra finanziaria. Abbiamo diviso i bonus per diverse categorie: famiglie, edilizia, scuole e imprese.

BONUS PER LE FAMIGLIE

BONUS SCUOLA

BONUS EDILIZIA

  • Bonus ristrutturazioni;
  • Bonus Casa;
  • Ecobonus 65%;
  • Bonus mobili;
  • Sisma Bonus;

BONUS IMPRESE

Chiudi [X]