Sponsorizzato

Le 5 migliori criptovalute su cui investire nel 2022

Redazione

23 Maggio 2022 - 12:17

condividi

In questa guida trovi una lista completa e una spiegazione dettagliata delle migliori criptovalute su cui investire quest’anno.

Le 5 migliori criptovalute su cui investire nel 2022

Il settore delle criptovalute non è solo Bitcoin ed Ethereum. Ci sono numerosi progetti che negli ultimi anni hanno attirato l’attenzione di milioni di investitori ed appassionati della materia in tutto il mondo.

Ecco perché abbiamo deciso di parlarti oggi delle 5 migliori criptovalute su cui investire nel 2022, cercando di snocciolare qualche dato e alcuni nomi di valute digitali che potrebbero risultare poco note a chi non opera nel settore.

Perché investire in criptovalute

Investire in criptovalute è uno dei maggiori trend finanziari del momento e, a detta degli esperti, lo sarà ancora per molti anni.

A conferma di ciò, sempre più aziende e realtà commerciali stanno adottando le criptovalute come metodo di pagamento. Ma non solo, è abbastanza recente l’introduzione e definizione di Bitcoin come “valuta legale” all’interno di alcuni stati.
Ci sono però alcuni punti da chiarire prima di vedere nel dettaglio quali sono le 5 migliori criptovalute su cui investire nel 2022. Il consiglio principale resta quello di investire ciò che rientra nelle proprie disponibilità e guardare all’investimento come un’azione finanziaria da valutare sul lungo termine.

Lista delle 5 migliori criptovalute su cui investire nel 2022

Ecco la lista delle 5 migliori criptovalute su cui investire nel 2022:

  1. Lucky Block
  2. Defi Coins
  3. Dogecoin
  4. Algorand
  5. Tether

Passiamo alla rassegna dettagliata delle 5 criptovalute sopra citate.

1. Lucky Block

Fonte: Fonte: luckyblock.com

La prima delle migliori criptovalute su cui investire nel 2022 presenti in questa guida non può essere che Lucky Block. Si tratta di un progetto che si posiziona come rivoluzionario nell’ambito del mondo dei giochi online e che, a detta di molti, è considerato uno degli investimenti più affidabili di quest’anno.

Lucky Block, il token collegato al progetto a cui dà anche il nome, è una criptovaluta che, al momento, opera unicamente sulla Binance Smart Chain ma che presto avrà una versione 2.0 disponibile anche su ERC20, la blockchain di Ethereum.

A partire dal suo lancio, il valore della criptovaluta è salito fino a toccare un valore pari a 75 volte il prezzo in fase di pre-lancio. In aggiunta a questo, la rapida ascesa del prezzo ha fatto sì che LuckyBlock stabilisse il record come criptovaluta ad aver raggiunto il valore di 1 miliardo di dollari di capitalizzazione di mercato nel minor tempo.

Fonte: Fonte: Rielaborazione su dati ufficiali (luckyblock.com)

I motivi di questo successo a tratti inaspettato sono tutti insiti nella natura del progetto stesso: LuckyBlock, infatti, sarà la prima piattaforma di giochi online interamente ideata e sviluppata sulla blockchain. Quel che rende, tuttavia, più appetibile l’acquisto dei token è il fatto che le estrazioni dei vari giochi premiano, sempre e comunque, i possessori di LBLOCK (denominazione tecnica del token di Lucky Block).

Ciò è possibile attraverso un meccanismo noto a chi frequenta il mondo crypto: gli airdrops. Con i primi giochi che prenderanno via entro fine Maggio è facile pensare che il numero di possessori, già ben oltre la cifra di 50,000, possa aumentare vertiginosamente. Con un montepremi totale di oltre 3 milioni di dollari, non è complicato immaginare che i premi possano rappresentare un motivo per attrarre più investitori.

Fonte: Fonte: luckyblock.com

I giochi saranno sviluppati e accessibili attraverso varie piattaforme: altra caratteristica che rende il progetto unico nel suo genere. Oltre alla app mobile, disponibile sia su dispositivi Android tramite Google Play Store che Apple tramite l’App Store, si potrà partecipare ai giochi anche attraverso una applicazione desktop, cioè un software installabile su portatili e computer fissi.

La complessità e profondità del progetto, poi, sfociano anche nel mondo NFT: è, infatti, disponibile anche una collezione NFT denominata Platinum Rollers Club NFT Collection sulla piattaforma NFT Launchpad. La collezione è composta di 10.000 NFT, di cui 25 edizioni speciali e, pertanto, rare che offriranno la possibilità di vincere un maggior numero di premi a chi le possiede.

L’esclusività e l’importanza di questi 10,000 NFT è, altresì, confermata dal fatto che chiunque li possiede ha diritto a partecipare gratuitamente, a vita, senza limiti di tempo, a dei giochi strettamente collegati alla piattaforma principale.

Ad esempio, se la piattaforma principale dovesse prevedere un gioco sottoforma di lotteria con in palio €500,000 di montepremi, i 10,000 possessori di NFT parteciperebbero gratuitamente ad una lotteria secondaria. Questa lotteria avrebbe, ovviamente, un premio di valore inferiore ma resterebbe aperta solo ai chi possiede 1 (o più) NFT: ciò significa avere 1 possibilità su 10,000 di vincere, probabilità infinitamente più alta di ogni altra lotteria esistente al mondo.

2. DeFi Coins

DeFi Coin è il secondo dei progetti da monitorare attentamente nel 2022. Il token rappresenta l’elemento cardine dell’intero prodotto in quanto strumento per poter effettuare scambi sulla piattaforma di scambio di criptovalute denominata DeFi Swap.

Come lo stesso nome suggerisce, il progetto mette al centro la finanza decentralizzata e punta a creare un ecosistema completo in cui si possano convertire criptovalute, acquistare e ottenere guadagni dalle criptovalute stesse attraverso sistemi come lo staking, lo yield farming mettere le stesse in staking attraverso yield farming, farming (yield farming) o il finanziamento delle liquidity pool.

Fonte: Fonte: deficoins.io

La caratteristica e l’elemento principale dei 2 sistemi più utilizzati, staking e yield farming, è rappresentata dalla APY (Annual Percentage Yield) cioè l’interesse annuale che proviene dal deposito delle proprie criptovalute in una piattaforma.
La differenza tra i 2 sistemi. Invece, è che mentre lo staking richiede il deposito di una sola criptovaluta (o token), lo yield farming richiede che si depositi lo stesso valore (solitamente in dollari) di una coppia di criptovalute.

Pertanto, mentre per lo staking, ad esempio, possono essere depositati (o, meglio, investiti) 10 Ethereum per ottenere un interesse annuale, con lo yield farming, oltre ai 10 Ethereum andrebbero depositati lo stesso valore in dollari di un’altra criptovaluta, ad esempio USDT. Per questo motivo, solitamente, lo Yield Farming offre interessi più alti.
Tuttavia l’aspetto più interessante del progetto è, senza alcun dubbio, il fatto che coloro che possiedono il token DeFi Coin sono premiati rispetto a chi, invece, decide di venderlo. Infatti, ad ogni vendita corrisponde una commissione del 10% di cui la metà è destinata a chi possiede il token.

3. Dogecoin

Conosciuta come la meme coin più famosa (ovvero i token che si rifanno ai meme del web), Dogecoin (DOGE) è sul mercato dal 2013 ma solamente nel 2021 è riuscita ad avere successo, imponendosi come una delle prime 5 criptovalute (per capitalizzazione di mercato). Si tratta di un progetto spesso accostato alla figura di Elon Musk, il CEO di Tesla e di Space X (e prossimo proprietario di Twitter?), che non ha mai fatto segreto di apprezzare il progetto dietro Dogecoin.

In questo contesto, ci sono due considerazioni da fare. I tweet di Musk spesso e volentieri hanno influenzato il prezzo di DOGE. Di più, il token DOGE viene oggi usato come metodo di pagamento per diversi servizi, tra cui l’acquisto del merchandise Tesla.

4. Algorand

Tra le criptovalute in ascesa c’è sicuramente anche Algorand. L’obiettivo di questo progetto è quello di combinare alcune delle caratteristiche più ricercate delle criptovalute come decentralizzazione, più velocità nell’elaborazione delle transazioni e un approccio più green per quanto riguarda il consumo di energia.

Attualmente, Algorand si posiziona 34esima nella classifica generale delle criptovalute in termini di capitalizzazione di mercato. Tuttavia, molti esperti valutano che la stessa abbia un ottimo potenziale di crescita per la fine del 2022.

5. Tether

In ultima analisi, tra le criptovalute su cui investire c’è anche Tether. Si tratta di un concetto molto diverso rispetto ai progetti visti finora. Infatti, Tether è una stablecoin, una valuta digitale il cui prezzo è legato all’inflazione di una valuta fiat.

In questo caso, si tratta di una stablecoin ancorata al dollaro statunitense. Va da sé che Tether è considerata un investimento stabile, pur avendo caratteristiche completamente differenti dagli altri token. Data la sua natura, infatti, questa stablecoin si presta per essere “bloccata” in staking, così da massimizzare i profitti con investimenti a lungo termine.

Conclusioni

Abbiamo visto in questo articolo quali sono le 5 migliori criptovalute su cui investire nel 2022. Abbiamo visto perché investire proprio su questi 5 token digitali e quali le prospettive di investimento a medio e lungo termine per ognuno dei token selezionati.

Se siete arrivati fino in fondo a questo articolo, avrete capito benissimo che le due criptovalute su cui puntare quest’anno sono Lucky Block e Defi Coin, due dei migliori progetti legati al mondo delle criptovalute del 2022.

Argomenti

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.