Il 9 settembre inizia la rivoluzione in casa Maserati. Il produttore automobilistico di Modena infatti in quella data ha intenzione di dare il via alla prima di tante novità che nei prossimi anni caratterizzeranno la sua gamma. Il debutto della super car sportiva in edizione limitata Maserati MC20 infatti sarà solo un’antipasto di ciò che il Tridente ha intenzione di fare nei prossimi anni sotto la guida di Harald Wester.

Stellantis punterà forte su Maserati che sarà la sua punta di diamante

Maserati sarà la punta di diamante del nuovo gruppo Stellantis che nascerà l’anno prossimo dalla fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e PSA. La casa automobilistica del Tridente all’interno del nascente gruppo sarà l’unico marchio a non avere rivali. Proprio per questo motivo i dirigenti di Stellantis ed in primis il futuro amministratore delegato Carlos Tavares vogliono rilanciare in grande stile il brand con l’obiettivo di farlo tornare protagonista nel segmento premium del mercato auto.

Ovviamente anche se al momento non lo danno a vedere cresce la preoccupazione in Audi, BMW e Mercedes che sanno che presto dovranno fare i conti con un nuovo temibile avversario. La gamma di Maserati infatti sarà rivoltata come un calzino nei prossimi anni. Non solo tutte le auto attualmente presenti saranno rinnovate ed elettrificate.

Si parla anche dell’arrivo di numerosi nuovi modelli. I primi ad arrivare saranno la sportiva MC20 e il D-SUV che sarà prodotto a Cassino dal prossimo anno e di cui si parla ormai da molto tempo. Ma questi saranno solo i primi di una lunga serie di modelli che dovrebbero portare il marchio Maserati a livelli mai raggiunti. Audi, Bmw e Mercedes lo sanno e iniziano a preoccuparsi.