Chi è Joe Biden? Patrimonio e sondaggi dello sfidante di Trump alle elezioni Usa 2020

Joe Biden sfiderà Donald Trump alle elezioni presidenziali Usa 2020: la biografia, il patrimonio e i sondaggi riguardanti il candidato dei Democratici.

Chi è Joe Biden? Patrimonio e sondaggi dello sfidante di Trump alle elezioni Usa 2020

Il mondo intero sta scoprendo chi è Joe Biden, il candidato del Partito Democratico chiamato a sfidare Donald Trump alle elezioni Usa 2020 che si terranno il prossimo 3 novembre.

Dopo il ritiro di Bernie Sanders, ultimo sfidante che era rimasto in campo nelle primarie, per l’ex vice presidente ai tempi dell’amministrazione Obama c’è stata la nomination ufficiale da parte della convection dem.

Con le elezioni che si avvicinano e la campagna elettorale ormai entrata nel suo vivo, adesso sta crescendo la curiosità intorno alla figura di Joe Biden specie dopo il primo infuocato confronto televisivo con Donald Trump, che probabilmente verrà ricordato più per i toni agitati che per i contenuti.

Quella tra Biden e Trump sarà una sorta di sfida nella sfida, visto che i due negli scorsi mesi sono stati al centro anche di un’altra delicata vicenda, quella dell’Ucrainagate che è stata oggetto anche di un avvio di impeachment per il Presidente terminato poi con l’assoluzione.

Al centro di tutto c’era una richiesta di Trump al nuovo presidente dell’Ucraina Zelensky di indagare sul figlio di Biden per un presunto caso di corruzione, con ogni probabilità al fine di screditare l’ex vicepresidente in vista delle elezioni.

A poche settimane dal voto, i sondaggi indicano Biden nettamente in testa rispetto a Trump: ecco la biografia e il patrimonio di quello che al momento viene visto come il grande favorito per diventare il prossimo Presidenti degli Stati Uniti.

Joe Biden: biografia e patrimonio

Classe 1942 e originario di Scranton in Pennsylvania, Joe Biden dopo essersi laureato in Giurisprudenza all’Università di Syracuse ha iniziato a lavorare come avvocato.

La sua vita è segnata da un gravissimo lutto familiare, con la moglie e la figlia che nel 1972 morirono in un incidente stradale, con gli altri due figli della coppia che rimasero feriti. Il primogenito Beau, scampato al sinistro, è poi morto a soli 46 a causa di un male incurabile.

Sempre nel 1972 ha preso il via anche la sua carriera politica, venendo eletto per la prima volta senatore tra le fila del Partito Democratico nello stato del Delaware dove da tempo risiede.

Durante la sua lunga carriera da senatore, incarico svolto in maniera ininterrotta dal 1972 al 2009, ha ricoperto per diversi anni il ruolo di Presidente della Commissione Esteri del Senato degli Stati Uniti.

Nel 2009 durante l’amministrazione di Barack Obama è stato nominato vicepresidente, il primo cattolico a ricoprire questo incarico, venendo riconfermato anche dopo le elezioni del 2013.

Nel 2019 Joe Biden ha annunciato la volontà di presentarsi alle primarie del Partito Democratico in vista delle elezioni del 2020. In verità ci provò anche nel 1988, ma venne sconfitto da Michael Dukakis.

Poco dopo la sua scesa in campo ufficiale, il New York Times ha però parlato di quattro donne che avrebbero subito dei comportamenti non appropriati da parte di Biden, accuse che poi sono rientrate.

In un momento dove molto si parla del rapporto tra Donald Trump e le tasse, per quanto riguarda il patrimonio personale di Joe Biden, che è pensionato, si parla di incassi pari a circa 250.000 dollari l’anno. Quando invece era vicepresidente, si è stimato che tra stipendio e altri guadagni arrivasse a mettere in cassa 407.000 dollari l’anno.

Le elezioni Usa 2020: i sondaggi

A differenza del 1988, in questo 2020 Joe Biden era fin da subito il grande favorito delle primarie del Partito Democratico che sono iniziate a febbraio e sarebbero dovute terminare a giugno 2020.

Nonostante un inizio non brillante, dopo il Super Tuesday l’ex vicepresidente è finito in testa incassando poi in rapida successione anche l’appoggio di diversi candidati come Bloomberg, Buttigieg, Klobuchar e O’Rourke.

Con lo scoppio pure negli Stati Uniti dell’epidemia di coronavirus che di fatto ha reso quasi impossibile rispettare il calendario delle primarie, Bernie Sanders considerando anche il distacco ha deciso di sospendere la campagna elettorale ritirandosi dalla corsa per la Casa Bianca.

Il prossimo 3 novembre sarà quindi Joe Biden a sfidare per conto dei Democratici l’attuale presidente Donald Trump, con i sondaggi che vedrebbero al momento il candidato dem avanti.

Vedendo la situazione al 28 settembre illustrata da Real Clear Politics, che costantemente fa una media tra tutti i sondaggi nazionali realizzati, Joe Biden sarebbe al momento sette punti davanti a Donald Trump.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories