Italia: a maggio occupati in rialzo, ma livello pre-Covid è lontano

Redazione

01/07/2021

01/07/2021 - 10:39

condividi

Italia: il tasso di disoccupazione mensile relativo al mese di maggio in evidenza con i nuovi dati. Il risultato è importante per capire l’andamento del mondo del lavoro.

Italia: a maggio occupati in rialzo, ma livello pre-Covid è lontano

Italia: tasso di disoccupazione mensile di maggio in primo piano.

Il risultato ha mostrato una variazione del 10,5% a fronte della precedente di 10,7% e di previsioni a 10,8%.

Il report Istat ha messo in evidenza che:

“A maggio prosegue la crescita dell’occupazione iniziata a febbraio 2021; nel corso dei quattro mesi il numero di occupati è aumentato di 180 mila unità, coinvolgendo entrambe le componenti di genere, tutte le classi di età (ad eccezione dei 35-49enni), ma solo i dipendenti a termine.”

Da sottolineare, però, che rispetto al periodo pre-pandemico (febbraio 2020) i dati non sono ancora incoraggianti. Sono 700.000 i lavoratori in meno e il tasso di occupazione è più basso dell’ 1,5%.

Sebbene si noti una diminuzione della disoccupazione e la contrazione dell’inattività, questi indicatori restano più elevati, rispettivamente di 0,7 e
1,2 punti percentuali, di quelli registrati prima della pandemia.

Come si è cambiata l’occupazione: i dati

Il rialzo dell’occupazione a maggio è stato pari a +0,2%, ovvero 36.000 unità, che hanno compreso gli uomini, i dipendenti a termine e i minori di 35 anni.

In diminuzione, invece, le donne, gli autonomi e gli ultra 35enni. Il tasso di occupazione è salito al 57,2% di 0,1%.

Il numero di persone in cerca di lavoro è calato dell’1,4% rispetto ad aprile e ha riguardato le donne e tutte le classi d’età ad eccezione dei 25-34enni. Il tasso di disoccupazione tra i giovani ha registrao un 31,7% (-1,1 punti).

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.