Da Italia Libera alle Mascherine Tricolori: come cambia la destra in tempo di Covid

Alessandro Cipolla

21 Dicembre 2020 - 12:35

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Con Forza Nuova che ha dato vita a Italia Libera insieme all’avvocato Taormina e le Mascherine Tricolori che sono riconducibili a CasaPound, anche la destra ha deciso di cambiare veste adeguandosi alla pandemia da coronavirus in corso.

Da Italia Libera alle Mascherine Tricolori: come cambia la destra in tempo di Covid

Questa pandemia da coronavirus da quando è iniziata ha stravolto tragicamente le nostre esistenze, ma in Italia come in diversi altri Paesi sta cambiando anche il mondo di fare politica.

Oltre ai Gilet Arancioni, chi nel nostro Paese è sceso fin da subito in piazza nonostante i divieti è l’estrema destra, che più volte ha manifestato per protestare contro le scelte del fatte dal governo Conte nella gestione della crisi sanitaria ed economica.

Ecco dunque che sono subito nati tutta una serie di nuovi gruppi e sigle, molte riconducibili al variegato panorama della destra italiana che in maniera camaleontica si è adeguato all’attualità del Covid.

Forza Nuova così insieme all’avvocato Carlo Taormina e alcuni fuoriusciti del Movimento 5 Stelle ha dato vita a Italia Libera, mentre le Mascherine Tricolori sono una nuova sigla riconducibile a CasaPound particolarmente attiva di recente con diverse iniziative in tutto lo Stivale.

Da Forza Nuova a Italia Libera

Il governo rivoluzionario di Italia Libera si è costituito ed è pronto a prendere il posto di quello in carica, che opprime gli italiani tra dittatura sanitaria e una magistratura quanto più lontana dall’essere popolare”.

Così lo scorso 14 dicembre Carlo Taormina ha annunicato la nascita di Italia Libera, un nuovo soggetto politico a cui ha aderito anche Forza Nuova che così si è sciolta dopo oltre venti anni di attivismo.

Italia Libera ha anche creato un governo di Liberazione Nazionale, che vede il padre di Forza Nuova Roberto Fiore nelle vesti di ministro degli Esteri mentre a Carlo Taormina è spettata la Giustizia,

Forza Nuova è il movimento della rivoluzione - ha spiegato Fiore - oggi lascia spazio alla più grande e variegata Italia Libera perché capisce che da sola non può vincere l’ostacolo della dittatura sanitaria: è necessario allearsi con tutte forze per la difesa delle libertà concrete”.

CasaPound e le Mascherine Tricolori

A giugno invece per le strade di Roma si è svolta una manifestazione delle Mascherine Tricolori sempre contro le scelte del governo, dove ha preso la parola anche Simone Di Stefano lo storico leader di CasaPound.

La portavoce del nuovo movimento è invece Carlotta Chiaraluce, compagna di Luca Marsella che è stato il candidato di CasaPound a Ostia alle elezioni per il Municipio dove la donna ha fatto il pieno di preferenze.

L’attività delle Mascherine Tricolori sembrerebbe così aver sostituito in tempo di Covid quella di CasaPound, con l’ultima iniziativa che è quella del “Natale senza Amazon” al fine di difendere i commercianti locali “dalla concorrenza sleale dell’impero di Jeff Bezos”.

Un anno prima a giugno 2019 era invece stata comunicata la decisione da parte di CasaPound, arrivata dopo i risultati sotto le aspettative alle ultime europee, di abbandonare l’esperienza elettorale senza però interrompere la “battaglia per il sovranismo”.

Argomenti

# Italia

Iscriviti alla newsletter

Money Stories