Iscrizioni scuola 2022/2023, ufficiale: c’è la data con delle novità

Teresa Maddonni

29 Novembre 2021 - 19:34

condividi

Al via le iscrizioni scuola online per il prossimo anno scolastico nella data scelta dal Miur e che sarà ufficializzata con un’imminente circolare. Novità in arrivo per tutte le famiglie.

Iscrizioni scuola 2022/2023, ufficiale: c'è la data con delle novità

È ufficiale: per le iscrizioni scuola 2022/2023 c’è la data. Non solo, sono in arrivo, per le iscrizioni al prossimo anno scolastico di tutte le scuole di ogni ordine e grado delle importanti novità e che riguardano l’accesso alla piattaforma online del ministero dell’Istruzione per le famiglie.

Si tratta di notizie che anticipano la circolare sulle iscrizioni scuola 2022/2023 che dovrebbe arrivare dal Miur già domani. A rivelare il contenuto della prossima circolare sulle iscrizioni è Orizzontescuola.it secondo le notizie riportate da Anief presente all’incontro di oggi presso il Miur con altre organizzazioni sindacali.

Le iscrizioni scuola 2022/2023 online si potranno effettuare dal 4 al 28 gennaio del prossimo anno alle porte. Vediamolo nel dettaglio con le ultimissime novità in arrivo dal ministero.

Iscrizioni scuola 2022/2023: la data ufficiale con novità

Le iscrizioni scuola 2022/2023 per il prossimo anno scolastico prenderanno il via nella data ufficiale del 4 gennaio. La scadenza è fissata nel giorno 28 gennaio 2022.

Nel pomeriggio di oggi si è infatti concluso l’incontro presso il Miur dove i rappresentanti del ministero, secondo quanto anticipato dal segretario generale dell’Anief Giuseppe Faraci, hanno rivelato ai sindacati il contenuto dell’imminente circolare sulle iscrizioni scuola 2022/2023.

La novità introdotta per le nuove iscrizioni online riguarda le modalità di accesso alla piattaforma che potrà avvenire solo con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Non dovrebbe pertanto essere necessaria la registrazione preliminare, come avvenuto per le iscrizioni all’anno scolastico in corso, alla piattaforma ministeriale.

Lo SPID è ormai la modalità di accesso a tutti i servizi online delle amministrazioni pubbliche insieme alla Carta di Identità Elettronica (CIE) e alla Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Dovrebbe anche restare invariata, per le iscrizioni scuola 2022/2023, la possibilità di avvalersi delle attività alternative allo studio della Religione cattolica in un secondo momento e nel dettaglio tra il 31 maggio e il prossimo 30 giugno.

Iscrizioni scuola 2022/2023: ecco per chi sono online

Le iscrizioni scuola 2022/2023, come lo scorso anno, saranno online per gli studenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado a esclusione delle scuole dell’infanzia. Per l’infanzia infatti è prevista ancora la modalità di iscrizione cartacea.

L’iscrizione online anche per l’anno scolastico 2022/2023 sarà obbligatoria per:

  • il primo anno di scuola primaria (bambini che compiono 6 anni entro il 31 dicembre 2022 e comunque entro il 30 aprile 2023);
  • il primo anno della secondaria di I grado;
  • il primo anno della secondaria di II grado;
  • il primo anno dei percorsi di istruzione e formazione professionale erogati dai centri accreditati dalle Regioni che hanno aderito al sistema di iscrizioni online dagli istituti professionali presso i quali sono attivati i predetti percorsi in regime di sussidiarietà;
  • le classi terze dei licei artistici e degli istituti tecnici;
  • il percorso di specializzazione per “Enotecnico” degli istituti tecnici del settore tecnologico a indirizzo “Agraria, agroalimentare e agroindustria”, articolazione “Viticoltura ed enologia”.

Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia, invece, la domanda andrà presentata, con buona probabilità anche per il prossimo anno scolastico, in modalità cartacea all’istituto prescelto. L’iscrizione riguarda i bambini che compiono il 3° anno di età entro il 31 dicembre 2022 ma anche quelli che li compiono entro e non oltre il 30 aprile 2023.

La procedura per l’iscrizione scuola 2022/2023 sarà disponibile dal 4 gennaio attraverso la piattaforma Iscrizioni Online del Miur. Per i dettagli tuttavia attendiamo la circolare dal ministero di Patrizio Bianchi.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it