Il rally dei mercati continuerà anche nel 2021

Pierandrea Ferrari

9 Gennaio 2021 - 18:00

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il trend di crescita dei mercati finanziari, secondo gli analisti, non è destinato ad affievolirsi nei prossimi mesi. Dalla distribuzione dei vaccini anti-Covid agli stimoli economici, ecco quali sono i fattori che continueranno a sostenere l’azionario.

Il rally dei mercati continuerà anche nel 2021

È ancora il toro a farla da padrone. Dopo aver chiuso l’ennesima stagione al rialzo, infatti, gli analisti prospettano un altro anno in rally per i mercati finanziari.

E dire che lo scorso marzo, quando la pandemia iniziò ad abbattersi sull’economia globale, il sell-off generale dei titoli era stato interpretato da molti come una sorta di “de profundis” per le piazze finanziarie. Uno scenario, questo, scongiurato poi dagli interventi tempestivi delle banche centrali, tra tassi d’interesse ai minimi e Qe pandemici da svariati miliardi.

Ora, è la stessa fiducia instillata dalle manovre di sostegno in chiave anti-Covid che continua a spingere gli investitori a conservare ancora la loro vocazione rialzista sui mercati, quest’ultima ulteriormente irrobustita dalla distribuzione dei vaccini anti-Covid e dai nuovi stimoli economici.

Mercati ancora in rialzo grazie al vaccino e agli stimoli economici

Lo scorso novembre, quando le principali Big pharma annunciarono gli esiti positivi dei trial clinici sui loro vaccini, un’aria elettrica iniziò a pervadere i mercati finanziari: ora, nel 2021, il processo di immunizzazione è iniziato, e rimane ancora il principale fattore rialzista dell’azionario.

Certo, non mancano gli ostacoli che potrebbero smorzare l’ormai diffuso entusiasmo: la distribuzione dei vaccini richiede infatti uno sforzo logistico senza precedenti, l’immunizzante targato AstraZeneca non è stato ancora approvato dall’Ema, e nuove varianti del virus – sebbene non dovrebbero avere un impatto sull’efficacia dei vaccini anti-Covid – rischiano quantomeno di costringere i Governi ad una ulteriore stretta in attesa di tempi migliori.

Ma nonostante la situazione sul fronte pandemico rimanga piuttosto nebulosa, il ritorno al lavoro dei trader dopo le vacanze di fine anno ha evidenziato lo stato di forma dei mercati: le Borse asiatiche ed europee sono in rialzo, i futures statunitensi riguadagnano terreno e la quotazione dell’oro e del petrolio è in crescita. È il segno di una buona stella, secondo gli analisti.

Poi, il formidabile rally dell’azionario sarà sostenuto anche da quei pacchetti di stimoli che le principali economie globali hanno approvato durante l’ultimo anno: tra questi, l’iniezione di liquidità da oltre 900 miliardi di dollari che è passata al Congresso USA poco prima delle feste natalizie, i cui effetti sono attesi già nel corso dei prossimi mesi.

In breve, i mercati continueranno a vivere “in un mondo post-pandemico”, come evidenziato dall’analista di Société Générale Kit Jucks, ma la ripresa dell’economia reale dovrebbe evitare un ulteriore disaccoppiamento tra quest’ultima e l’azionario, un “hot topic” che negli ultimi mesi ha tenuto sulle spinge gli osservatori.

Argomenti

# Borse

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories